Digital Devide: in Cina i netizen conquistano internet

Digital Devide: in Cina i netizen conquistano internet

Sarà capitato a diverse persone di dover star lì a spiegare ai propri nonni, oppure a degli anziani a lavoro, come si usa lo smartphone e trascorrere minuti e minuti per fargli capire come fare una delle azioni più semplici per la quale noi al massimo impieghiamo 5 secondi. Beh, in Cina le cose stanno cambiando, infatti sta crescendo sempre di più il numero degli anziani che ha imparato ad utilizzare Internet e che trascorre molto tempo online autonomamente. 

Il China Internet Network Information Center ha di recente pubblicato i risultati di uno studio dal quale si evince che: il numero totale di utenti Internet nel Paese orientale nel giugno 2021 superava 1 miliardo, di cui il 28% era rappresentato dagli utenti con più di 50 anni. 

Ovviamente questo incremento di netizen non è del tutto casuale; le autorità cinesi si sono impegnate per diffondere una serie di politiche volte ad abbassare le barriere tecnologiche per gli anziani. L’obiettivo generale è quello di ridurre il divario digitale, ovvero quella discrepanza tra chi ha accesso ad Internet ed alle tecnologie dell’informazione e chi, invece, ne è parzialmente o totalmente escluso. 

Per far sì che gli anziani possano adattarsi al meglio alle innovazioni tecnologiche è stato predisposto un piano che fissa gli obiettivi per un periodo che va dal 2020 al 2022, concentrandosi su 7 tipologie di servizi e ponendo molta attenzione anche alle situazioni tipiche in cui incorrono gli anziani, ovvero assistenza sanitaria, trasporti, attività ricreative e così via. Le linee guida predisposte hanno anche l’obiettivo di preservare, dunque, i servizi non digitali, ma al tempo stesso incoraggiano le aziende tecnologiche a migliorare la loro propria offerta per trovare delle soluzioni che possano soddisfare le esigenze e le capacità degli utenti di maggiore età.

Ad esempio, la società cinese Huawei ha deciso di aderire a questo ampio “progetto” e si è impegnata per introdurre all’interno dei suoi dispositivi un servizio di “modalità semplificata” per gli utenti anziani che fanno uso dei suoi smartphone ed anche un “assistente vocale intelligente” che è stato appositamente progettato per fare non far sentire soli gli agli anziani ricreando una compagnia simile a quella familiare. 

Chen Yuzhen, una pensionata residente nella città di Suzhou, ha imparato ad usare Internet in età avanzata ed ha affermato che: “essere curiosi e stare al passo coi tempi ci manterrà per sempre giovani”. 

Se hai intenzione di cambiare telefono, clicca qui e scopri come riciclare il tuo vecchio smartphone.