Google Play Store ora mostrerà i dati raccolti dalle app su Android

Google Play Store ora mostrerà i dati raccolti dalle app su Android

19/10/2021 0 By fogliotiziana

Oggi la privacy è più importante che mai. Gli utenti, infatti, sono sempre più consapevoli dell’importanza dei propri dati e di cosa possono significare per determinate aziende.

Per proteggere gli utenti quindi, sempre più app e i loro negozi stanno rivelando ciò che viene raccolto per tracciare le abitudini. L’ultimo a seguire questo percorso è Android, con Google Play Store che avvia il processo di invio dei dati raccolti.

Il controllo sul modo in cui le app usano i dati personali è una preoccupazione sempre più urgente per gli utenti, che vogliono (giustamente) sapere quali informazioni vengono raccolte e come sono utilizzate. Apple in questo senso è stato un apripista.

Anche se questa è una decisione complicata da prendere, Google non sembra volersi tirar indietro. Per fare ciò, ora ha iniziato a raccogliere informazioni sulla console dedicata agli sviluppatori di applicazioni. Questi possono ora indicare il tipo di informazioni e i dati che raccoglieranno su Android. Sulla base di questi dati, gli utenti potranno poi decidere se installare o meno l’applicazione. Si tratta di informazioni al momento non obbligatorie, ma che dovranno essere fornite a breve.

Questo è senza dubbio un cambiamento importante nell’ecosistema di Google e Android. Essendo una preoccupazione crescente, è normale che questo sistema si adatti e segua la tendenza generale. Ciascuna persona, infatti, deve, o dovrebbe, essere in grado di controllare il flusso di informazioni che la riguardano, direttamente o indirettamente. Non dimentichiamo che il GDPR, ma anche lo stesso Codice Privacy italiano (d.lgs. 196/2003), riconoscono la protezione dei dati personali quale diritto fondamentale dell’individuo.