Idee per avviare un’attività da casa

Idee per avviare un’attività da casa

L’ “home business” rappresenta un’attività, svolta come principale e a tempo pieno oppure come occupazione secondaria, che è possibile avviare e coordinare direttamente da casa. Tuttavia, questo business può essere guidato e gestito stando in viaggio o da qualsiasi posto ci si possa trovare. Infatti, è necessario disporre solo di una connessione online e di un inventario. Portare avanti un’attività di home business ha molti vantaggi per differenti motivi. Intanto, c’è la possibilità di limitare le spese generali, potendo beneficiare di un numero maggior di deduzioni fiscali. A questo primo importante vantaggio, se ne aggiungono altri, tra cui: vendite dei prodotti estese a livello locale, nazionale ed internazionale; gestione più serena della vita professionale e privata; possibilità di realizzare un’impresa a conduzione familiare. A fronte dei tanti vantaggi, ci sono anche alcuni svantaggi legati all’home business. Tra questi, i principali sono soprattutto i seguenti: esigenza di dover convertire gli spazi della casa per poter realizzare il proprio business, ma senza contravvenire alle regole legate all’attività da svolgere; rischio che lo spazio di casa sia insufficiente, tale da dover prendere in affitto altre strutture; la libertà potrebbe, ben presto, trasformarsi in solitudine, perché il lavoro si svolge senza avere nessun contatto con i clienti.

Sono molte le idee da mettere in pratica per avviare un’attività da casa. La prima idea legata all’home business potrebbe essere quella di acquistare prodotti all’ingrosso per poi venderli online. Se i prodotti sono piccoli e maneggevoli, la casa potrebbe diventare un magazzino da cui poi spedire i prodotti. Se, invece, gli articoli sono troppo grandi, la casa potrebbe fungere da show room, per poter portare avanti una vendita a livello locale. Un’altra idea da mettere in pratica per avviare un’attività da casa potrebbe essere quella di vendere i prodotti fatti in casa. E, dunque, trasformare passioni ed hobby in un’attività redditizia. La casa è, ancora una volta, il centro delle proprie occupazioni, che diventa magari un laboratorio. In questo modo, realizzando prodotti da casa, è possibile risparmiare sulle risorse da usare, ma conferendo qualità ed originalità agli articoli creati.

Anche il dropshipping potrebbe essere una delle idee per avviare un’attività da casa. Dropshipping che alleggerisce il lavoro, perché non è legato a spedizioni, inventari e occupazione materiale. Infatti, in questa attività sarà necessario concentrarsi unicamente su marketing e servizio clienti. Il resto, legato a produzione, stoccaggio e spedizione, viene effettuato da terzi. L’importante è che il fornitore sia di fiducia e non sarà neanche necessario si trovi fisicamente sul posto. Un’altra attività che si può avviare da casa è quella della “stampa”/”print on demand”, che libera dal pensiero dell’inventario e delle spedizioni. La stampa on demand assicura flessibilità ed autonomia, perché diventa possibile personalizzare tutti i prodotti, tecnicamente definiti while – label, con un proprio brand e logo. In quest’attività è possibile occuparsi della stampa di tazze, cuscini, orologi, maglie, felpe e molto altro. In questo caso, sarà utile domandarsi cosa potrebbe piacere al cliente e, sfruttando eventuali competenze di design, realizzare personalmente le grafiche e le stampe.

Anche la vendita di servizi potrebbe essere un’idea per avviare un’attività da casa. In particolare, sarà utile concentrarsi su tutte quelle professioni un po’ creative, come i designer, i giornalisti freelance, i personal training, gli insegnanti e le occupazioni afferenti a questo ambito. Per far decollare una di queste attività di home business sarà necessario affidarsi al passaparola e al networking. Per di più, si tratta di attività che richiedono un esiguo numero di clienti per poter essere redditizie e fruttuose. E, infine, se si offre un servizio, guadagnando soldi sul tempo speso, si potrebbe pensare di realizzare un prodotto, digitale o fisico, che concretizzi le proprie competenze. Anche in questo caso, sarà necessario domandarsi cosa potrebbe servire alle persone e, in proposito, si potrebbero realizzare corsi, report scaricabili, ebook, merchandising e tutte quelle risorse digitali presentate, appunto, come prodotti.