Instagram chiude la sua app di messaggistica Threads

Instagram chiude la sua app di messaggistica Threads

19/11/2021 0 By fogliotiziana

Threads, l’app di messaggistica di Instagram che permette di inviare foto, video, messaggi e stati agli amici intimi, chiuderà a dicembre 2021. A scoprirlo è stato l’ingegnere e ricercatore dell’applicazione Alessandro Paluzzi, che svelato la novità su Twitter.

Lanciata nell’ottobre 2019, l’app non sarà più supportata entro la fine di dicembre 2021, confermando le ultime indiscrezioni che circolano sulla sua imminente chiusura. Instagram inizierà a informare gli utenti di Threads su iOS e Android da martedì 23 novembre, per incoraggiarli a tornare alla piattaforma principale per continuare le loro conversazioni private. Al termine del supporto, verranno disconnessi e l’app Threads verrà rimossa definitivamente dall’App Store e da Google Play.

La società Threads ha dichiarato a TechCrunch che questa decisione è stata presa a causa delle numerose funzionalità di cui godono gli utenti di Threads che sono già state integrate o sono state implementate su Instagram. Con questa chiusura, la piattaforma potrà così concentrarsi sulle modifiche alla messaggistica per la sua app nativa, senza dover moltiplicare gli sforzi tra le due interfacce. Tutte le funzionalità di Threads dovrebbero essere presto disponibili su Instagram.

Nonostante la riprogettazione dell’anno scorso, che offriva la possibilità di inviare messaggi a tutti i contatti, e non più solo quelli designati come “amici intimi”, e una navigazione più semplice tra le diverse funzioni, l’applicazione Threads non riusciva a trovare il suo pubblico.

Questa chiusura arriva poiché Meta (il nuovo nome del gruppo Facebook) ha accelerato la fusione delle sue applicazioni di messaggistica, e in particolare l’interoperabilità tra Messenger e Instagram Direct, consentendo così agli utenti di poter chattare con i propri amici presenti sulle due applicazioni. In definitiva, questa esperienza di messaggistica multipiattaforma dovrebbe integrare anche WhatsApp, utilizzato da oltre 2 miliardi di utenti.