La casa di carta: Corea, svelata la data di uscita

La casa di carta: Corea, svelata la data di uscita

31/05/2022 0 By vanexa95

La casa di carta: Corea è una nuova serie TV prodotta da Netflix come spin-off dell’originale e famosa “Casa di Carta”. La storia è sempre quella di una rapina, ci troviamo stavolta però in una Corea unificata con una valuta comune. L’unione economica però non porta i frutti sperati per gli abitanti della classe media. Ecco, allora, che arriva un attacco al capitalismo che sarà disponibile su Netflix a partire dal 24 Giugno.

L’annuncio su Twitter con il trailer della nuova produzione non ha trovato grande fervore all’interno della comunità di Netflix Italia. La società però ha rilasciato un articolo che riguarda “La casa di carta: Corea”. Si legge entusiasmo e ottimismo in prossimità della data d’uscita già svelata dalla piattaforma streaming. Se non vuoi aspettare il 24 giugno per iniziare un nuovo telefilm, puoi farti ispirare dalla nostra guida sulle migliori serie Netflix da non perdere a maggio 2022.

In alternativa, potresti rivedere le stagioni già concluse dell’originale “La casa di carta” per poi notare le differenze e capire se attribuirle a un’idea strampalata o ad un assoluto colpo di genio. Netflix, dal canto suo, sta provando ad intercettare un interesse per la cultura orientale e in particolare coreana che coinvolge il suo pubblico. 

Il cast del remake coreano del “La casa di carta” è stato curato nei minimi dettagli e includerà anche Park Hae-soostar di Squid Game (altra produzione da record sulla piattaforma di streaming). L’annuncio dell’uscita di “La casa di carta: Corea” è stata accompagnato dalla notizia della partecipazione dell’attore nei panni di Berlino. Un altro importante membro del cast è Kim Yoon jin (interprete della leggendaria serie statunitense Lost).

Possiamo notare qualcosa intanto già dal trailer. In “La casa di carta: Corea” scompare la maschera iconica di Salvador Dalì. Il celebre personaggio della cultura spagnola viene sostituito. La nuova maschera ha dei tratti orientali più spiccati, un sorriso più tirato e un naso più consistente. Il gruppo invece è sempre riconoscibile: tute rosse e nomi delle città per i protagonisti. L’obiettivo è ancora la più grande rapina di sempre.