La cotoletta “sbagliata” più giusta di Milano arriva a casa tua grazie ad uno shop online

La cotoletta “sbagliata” più giusta di Milano arriva a casa tua grazie ad uno shop online

11/08/2020 0 Di Redazione

In questo articolo trovate l’intervista agli inventori della cotoletta “sbagliata”, da quest’estate in vendita anche su internet e disponibile alla spedizione su tutto il territorio europeo. Continuate a leggere!

Abbiamo contattato i ragazzi di Anche a Milano, (un ristorante e bar, due ristoranti,  e un forno). Oggi parleremo più da vicino del primo ristorante, location dove ha preso vita la bellissima storia che state per leggere. Situato nel quartiere Isola di Milano è stato più volte modificato, ricostruito e creato, senza però snaturarne l’identità iniziale, sempre accogliente, in grado di ricreare l’atmosfera metropolitana, tipica del capoluogo lombardo. Ma il nome ANCHE è legato soprattutto ad una storia molto particolare, a suo modo già divenuta una “leggenda”, la storia della cotoletta “sbagliata”, nome assegnato alla ricetta della cotoletta alla milanese di maiale con mandorle e arancia, fatta a mano e fritta in padella nel burro. Si chiama così perché è nata da una esigenza di fornitura della carne di maiale che ha portato ad esplorare nuovi percorsi della cucina all’italiana, diventando un caso di successo, prima presso il ristorante (Anche Ristorante) e oggi, grazie ad un’ efficace strategia digitale, anche su internet (Anche Shop). Attraverso l’intervista che segue, i ragazzi di Anche condividono con voi lettori la parte più “curiosa” della loro storia, che li ha portati ad abbinare il nome ANCHE alla vicenda della “cotoletta sbagliata”. 

Prima di tutto grazie della disponibilità e complimenti per le Vostre bellissime attività nel settore della ristorazione! Come avete iniziato a fare questo lavoro e come siete arrivati ad offrire la famosa cotoletta “sbagliata”?

Alcuni di noi hanno sempre fatto questo lavoro, prima di arrivare nel quartiere isola a Milano abbiamo fatto i lavapiatti, i camerieri, altri avevano alle spalle altre esperienze, passo dopo passo ci siamo ritrovati qui. 

Per quanto riguarda la cotoletta “sbagliata”, la storia è esattamente quella che già leggete sul sito internet dove è possibile acquistare il prodotto: un giorno ci telefonò un macellaio che ci chiedeva una mano per dare via delle braciole di maiale, noi, a dirla tutta, non sapevamo cosa avremmo potuto farci con delle braciole di maiale.“Fateci delle cotolette”, ci suggerì lui. Ma a Milano, sapete bene, la cotoletta si fa con carne di vitello, così, gli abbiamo detto: “proprio tu che sei un macellaio milanese ci proponi di fare le cotolette con il maiale?”. E lui: “Chiamatela sbagliata!”. Da lì è nata la cotoletta “sbagliata”.

Fantastico! Abbiamo dato un’occhiata allo shop online, che si contraddistingue per essere forse il primo e unico shop online dedicato ad una cotoletta milanese…Parlateci di questo sito internet, è nato come necessità in risposta alla crisi del lockdown oppure perché avevate altri progetti da sviluppare?

“Ni”, nel senso che noi abbiamo sempre sognato di lavorare sull’idea di avere un prodotto da associare anche al nostro lavoro di servizio. Poi, durante il lockdown, sempre per sbaglio, è nata l’idea del sottovuoto, infatti, allegavamo, nelle scatole dei prodotti take away, un libretto a mo’ di gadget e lo mettevamo in sottovuoto per non farlo sporcare dal cibo. Un cliente una volta ci osservò che forse era meglio mettere il cibo sottovuoto, al posto del libretto. Così, abbiamo iniziato a mettere anche la cotoletta sottovuoto e successivamente a delle analisi abbiamo reso il prodotto alimentare compatibile agli standard di spedizione ed è nato il progetto dello shop online. 

E da questa storia della cotoletta “sbagliata” online cosa state imparando su internet? 

Internet è uno strumento che ti permette di potenziare i collegamenti con il mondo. Con lo shop online offriamo le spedizioni della cotoletta “sbagliata” in tutta Europa e, pur essendo un ristornate di Milano, tecnicamente possiamo raggiungere i clienti in tutto il mondo grazie a internet. Possiamo farci conoscere in un posto senza neanche esserci fisicamente e con budget, una volta impensabili, bassi.

La cotoletta viene quindi cotta, messa nel sottovuoto e poi spedita refrigerata a casa del cliente grazie allo shop online. Ci saranno ulteriori prodotti in vendita sul sito attraverso questa tecnica di preparazione?

A noi piace molto l’idea di avere un monoprodotto. Al momento ci fermeremo qui. Volendo siamo già pronti a declinare tutti gli altri prodotti sullo shop online, però restiamo fermi sul monoprodotto, la cotoletta “sbagliata”. Lavoriamo, semmai, altri formati in vari box e così facendo avremmo un unico prodotto con diverse sfaccettature, pesi più piccoli, box più o meno grandi. Poi, chi lo sa, saremo sempre pronti a contraddirci, del resto chi l’avrebbe mai detto che ci saremmo trovati a vendere cotolette online…!

La vostra è la bellissima storia dell’ostacolo che diventa opportunità, avete affrontato in maniera avvincente una sfida difficile e, tra mille difficoltà, avete cambiato il vostro mondo lavorativo. Cosa vi sentite di dire ai lettori che in questo periodo stanno ancora combattendo per superare i loro ostacoli nel mondo del lavoro? 

La nostra è la storia di uno sbaglio che diventa Anche, appunto!, un successo (appunto perché “Anche” è il nome delle attività di ristorazione, ndr). Ve ne racconto un’altra: il nostro logo è una stella, ma che nasce da una macchia. Un giorno rovesciammo una cosa mentre stavamo progettando il nostro logo e dopo l’iniziale rabbia notammo che la macchia sembrava Anche una stella: Una macchia sul tuo percorso, può diventare una stella che ti illumina il cammino, disse uno di noi, e così divenne il logo.

Come la nostra cotoletta: all’inizio uno sbaglio alla fine un successo.

Diciamo che un po’ tante delle nostre idee sono nate da sbagli, che poi, se cerchi di vederli in un altro modo possono diventare occasioni. 

Oggi siamo arrivati a mettere sottovuoto “la sbagliata” perché prima mettevamo sottovuoto “il libretto degli sbagli”!

Se continuate così diventerete famosi anche grazie al libretto sottovuoto! Una sorta, diciamo, di cimelio della vostra attività…!

Eh sì, speriamo diventi uno di quei cimeli della Hall of Fame!

Ringraziamo i ragazzi di Anche, che ci hanno concesso parte del loro tempo per raccontare questa storia così particolare, condividendo anche quello che sono i due motti della loro attività: “Tieni conto dei tuoi sbagli, perché potrebbero esserci sbagli che contano” e “Non aver paura di sbagliare” Ovviamente, se non l’avete ancora provata, vi invitiamo assolutamente ad acquistare la cotoletta “sbagliata” del ristorante Anche attraverso lo shop online raggiungibile sul sito: http://anche.shop/ .

Ristorante Anche Milano su Facebook:

https://www.facebook.com/Anche.it

e su Instagram:

https://instagram.com/anche.it