Bitcoin Bitcoin -8.32% $43509.85
-8.32%
62270.14 BTC $818921996288.00

La navigazione in incognito su browser non nasconde l’indirizzo IP

La navigazione in incognito su browser non nasconde l’indirizzo IP

Ogni singolo browser presenta al suo interno una modalità che, per la maggior parte degli utenti, è considerata come un ottimo metodo per rimanere nell’anonimato nel miglior modo possibile. Stiamo parlando della navigazione in incognito. Tuttavia, sarà spiacevole scoprire che questa nozione rientra nella grandissima lista dei miti da sfatare riguardanti la navigazione in internet. Con questo non la stiamo condannando alla più totale inutilità, ma ne stiamo semplicemente mostrando i limiti. Infatti, essa può risultare molto utile nel caso in cui si volesse cancellare automaticamente tutti i dati raccolti a livello locale, ovvero quelli relativi al vostro PC. In sostanza, il suo utilizzo evita la scomodità di eliminare la cronologia di navigazione alla fine della ricerca in rete. Infatti, ciò che mantiene presente e mostra la traccia dei percorsi che fate su internet è l’indirizzo IP e questo non viene assolutamente nascosto. Un altro mito da sfatare riguarda proprio una pseudo-soluzione inventata per non mostrare il proprio indirizzo. Si tratta dell’utilizzo dei proxy, che, in realtà, non sono in grado di garantirvi l’anonimato che cercate. E se pensate che utilizzare il software TOR per il deep web possa servire a qualcosa, siete sulla strada sbagliata. In tutti i casi possibili, tutto ciò che serve per evitare che qualcuno possa vedere ciò che cercate, visualizzate e scaricate dalla rete, è una VPN. Si tratta di una rete virtuale privata che, non staremo in questa sede a mostrarvi in quale modo, riesce a non mostrare o a camuffare il vostro indirizzo IP. Il nostro intento è quello di mostrarvi come, in pochi e semplici passaggi, potrete senza alcun tipo di problema usufruire dell’anonimato. Non a caso vi abbiamo già parlato di come nascondere l’indirizzo IP di uno smartphone Android e iPhone. Infatti, purtroppo, tra gli utenti è presente molta ignoranza in materia e si tende spesso a sottovalutare questo problema, solo perché lo sottovalutano tutti. La poca conoscenza di queste tematiche, inoltre, genera poca fiducia in client VPN, che sono in grado di garantire servizi efficienti ad un costo mensile modico, se lo si pensa in relazione al prezzo speso dalla maggior parte delle persone per il proprio telefono. Tuttavia, si è sempre in tempo per cambiare rotta e, proprio per questo, vi proponiamo qui tre piattaforme VPN che possono fare al caso vostro: NordVPN, CyberGhost e TunnelBear.