L’intelligenza artificiale di Netflix ha reso Squid Game una serie tv di successo?

L’intelligenza artificiale di Netflix ha reso Squid Game una serie tv di successo?

05/11/2021 0 By manuelasole

La nuova serie televisiva sudcoreana Squid Game, distribuita dalla piattaforma di streaming Netflix, a pochi giorni dal suo lancio ha superato di gran lunga il successo avuto dalla serie Bridgerton di Shonda Rhimes. Se quest’ultima infatti ha registrato 82 milioni di visualizzazioni nei primi 28 giorni dal debutto, Squid Game ha conquistato 111 milioni di utenti.

Un successo di tali proporzioni ha sorpreso tutti, anche se la società statunitense aveva comunque ipotizzato numeri da record. Questo perché l’impiego dell’intelligenza artificiale le permette di conoscere in anticipo quale probabile riscontro ci sarà tra il pubblico.

Il meccanismo in questione, denominato “transfer learning”, è in grado di determinare verosimilmente quale sarà l’entità dell’utenza finale di un particolare film o serie tv mediante l’utilizzo di diversi parametri, algoritmi e dati, come le preferenze dei suoi abbonati.

Del resto Netflix non si limita a distribuire film o serie tv ma nella maggior parte dei casi si occupa della loro produzione. Di conseguenza per conquistare nuovi telespettatori e decidere quanto e quale progetto finanziare, riducendo al minimo il margine d’errore ed eventuali perdite,  si avvale delle informazioni e dei dati raccolti grazie l’analisi costante delle azioni e delle preferenze dei suoi utenti.

Per perfezionare l’offerta e personalizzare il prodotto in base al gradimento del singolo, viene analizzato ogni comportamento tenuto dallo spettatore all’interno della piattaforma, come ad esempio osservare da quale dispositivo si collega, le ricerche che effettua e persino quando mette in pausa oppure manda avanti o indietro una scena.

Recentemente Netflix ha inserito nella home, tra le diverse categorie, un elenco di dieci film o serie tv più visti sulla piattaforma, classificandoli  nei diversi paesi in base alle visualizzazioni ottenute. Secondo gli attuali parametri viene considerata come visualizzazione la visione da parte degli abbonati di almeno due minuti del film o della serie  tv nei primi 28 giorni di programmazione.

Ed è proprio da questi criteri di classificazione, in continuo aggiornamento, che determinati contenuti vengono classificati come popolari e Squid Game è stata definita la serie più vista.

Grazie all’utilizzo dell’intelligenza artificiale Netflix conosce precisamente i gusti dei suoi utenti e riesce quindi a fornire loro contenuti creati su misura. Ne è un esempio l’introduzione nella sua piattaforma digitale della sezione  “Non sai cosa guardare?” dove al telespettatore che seleziona “Riproduci qualcosa” viene proposta una serie di titoli in base alle sue preferenze. 

Le informazioni ottenute nel tempo vengono analizzate non solo per mantenere gli utenti attivi ma, come accennato in precedenza, anche per attirare nuovi clienti. 

Dall’analisi di questi dati infatti, potendo prevedere il grado di successo di determinati film o serie televisive, è possibile promuovere i titoli nei paesi dove contenuti simili hanno avuto un riscontro positivo.

L’utilizzo di questi complessi procedimenti e algoritmi finisce per influenzare in una certa misura la scelta del consumatore finale e quindi ciò che vediamo.