Origini Segrete: il film “nerd” in arrivo su Netflix

Origini Segrete: il film “nerd” in arrivo su Netflix

16/09/2020 0 Di giuliamercurio

Dal romanzo “Orígenes secretos”, romazo spagnolo originale e coinvolgente, con una struttura thriller piena di colpi di scena inaspettati, una descrizione dettagliata e pungente di Madrid, il film mette in luce alcune sfaccettature meglio di altre.

Ovviamente il libro è stato molto cinematografico, quindi la realizzazione di un film era molto atteso, ma un lavoro di questo tipo richiede di poter entrare in empatia con i personaggi quasi immediatamente, in modo da potersi lasciar trasportare da loro.

L’adattamento di Origini Segrete riesce ad allontanarsi dalla commedia, che è stata una delle maggiori sfide per il suo regista e co-sceneggiatore David Galán, come ha raccontato in un’intervista, ma lungo il percorso i personaggi sono diventati piuttosto ostili e tremendamente stereotipati. E questo è qualcosa che appesantisce l’intero film, in cui, tra l’altro, c’è un lodevole sforzo di produzione e una forte attenzione all’azione.

Qualche parola sulla trama:

Quando David (Javier Rey), un giovane poliziotto arrivato da poco a Madrid, è costretto a collaborare con Jorge Elias (Brays Efe), un geek dei fumetti e figlio del suo mentore Cosme (Antonio Resines), per risolvere una serie di omicidi che emulano le origini segrete dei supereroi, entrambi si imbarcano in un’indagine labirintica con le strade della città come sfondo.

Jorge Elias è il proprietario di un negozio di fumetti e ha conoscenze che saranno fondamentali per capire l’assassino, mentre Norma (Veronica Echegui), capo del dipartimento di polizia, è un’amante del mondo dei manga e del cosplay e li aiuterà con i loro contatti e la loro esperienza a smascherarlo.

Scritto da Fernando Navarro e David Galán e diretto dallo stesso Galán, Origini Segrete ha un cast molto interessante.

Il fatto è che essendo un film che vuole rivendicare nella forma e nella sostanza la figura del mostro/nerd del romanzo che viene rappresentato così bene, ottiene quasi il contrario per via del terribile modo in cui gli altri personaggi si comportano con lui a causa del suo aspetto fisico: la vergogna del corpo diventa un vero problema nel film, che insiste a mettere in imbarazzo il personaggio più e più volte.

Vi è poi la presenza femminile che è come se lasciasse intendere che questo è un universo maschile, cosa con la quale ovviamente non possiamo essere più in disaccordo. Veronica Echegui interpreta praticamente l’unico personaggio femminile del film a cui viene data molta visibilità grazie ai suoi abiti fioriti ma che non smette di essere sullo sfondo e di essere un oggetto del desiderio, anche se ancora una volta la narrazione è contorta per farla apparire come una zia dura e maleducata per giustificarsi un po’.

Insomma, è un film interessante e con diversi attori che esprimono le sfumature più folli dei loro personaggi , ma ha evidenti difetti di trama ed è molto facile anticipare la trama e prevedere dove arriverà.

Scopri quali sono gli ultimi film horror caricati su Netflix.

Leggi anche: