Patreon sta lavorando alla propria piattaforma di hosting video per combattere il dominio di YouTube

Patreon sta lavorando alla propria piattaforma di hosting video per combattere il dominio di YouTube

13/11/2021 0 By fogliotiziana

I creator di YouTube sono sempre più delusi dalla piattaforma. Le modifiche algoritmiche possono ridurre la visibilità dei video nuovi e consolidati e le clip possono essere demonetizzate senza motivo in qualsiasi momento. Queste difficoltà, combinate con frequenti avvertimenti sul copyright e rimozioni di video, hanno reso YouTube un ambiente instabile per avviare un’attività, costringendo i creator a cercare altre fonti di reddito, come Patreon.

Patreon ha i suoi problemi, ma nel complesso è popolare tra artisti e sviluppatori di giochi indie di ogni tipo. Alcuni YouTuber hanno persino chiuso gli annunci sui loro canali, basandosi interamente sui contributi dei fan tramite Patreon per rimanere a galla.

Per questi creator può sorgere una domanda: qual è esattamente l’interesse di YouTube? Se le persone non riescono a trovare i propri video a causa di modifiche non annunciate all’algoritmo e non possono sfruttare gli annunci, perché preoccuparsi della piattaforma?

Questa è una domanda a cui Patreon sta cercando di rispondere ora, secondo The Verge. In futuro, la società prevede di lanciare la propria piattaforma di hosting video in modo che i creatori che lo desiderino possano finalmente rompere i legami con YouTube o altri servizi video simili. Il CEO di Patreon, Jack Conte, afferma che l’obiettivo finale dell’azienda è creare un'”architettura orizzontale” che consenta a qualsiasi creatore, indipendentemente dal mezzo e dal formato di download, di costruire un business attorno al suo lavoro.

In definitiva, Conte vuole rendere la propria piattaforma uno sportello unico per tutte le esigenze di un creator: generazione di entrate, hosting multimediale e comunicazione con i fan. Resta da vedere se riuscirà o meno a realizzare quel sogno, ma una cosa è certa: più concorrenti su YouTube non guastano!

Naturalmente, il servizio di hosting video di Patreon non sarà un concorrente diretto di YouTube. Dubitiamo che lo scopo del sito sia quello di creare una piattaforma di hosting video completa che chiunque possa scaricare. Ci vorrebbero anni di sforzi ed è improbabile che gli utenti non Patreon facciano il salto.

Invece, Patreon mira a sfidare il dominio di Google in un modo più sottile: fornendo una sottosezione molto specifica di creatori – coloro che non generano la maggior parte delle loro entrate tramite YouTube – con un altro mezzo per fornire contenuti al loro pubblico. Patreon elimina essenzialmente l’intermediario.