Perché non si vede la foto se qualcuno ti blocca su WhatsApp

Perché non si vede la foto se qualcuno ti blocca su WhatsApp

Con il progresso dei social network e il loro utilizzo quasi universale tra le persone, rimanere in contatto con chiunque, anche a migliaia di chilometri di distanza, non è mai stato così semplice. Allo stesso tempo, però, è necessario conoscere i pro e i contro di questa straordinaria innovazione. Infatti, questa possibilità di contattare chiunque in qualsiasi momento è anche un’arma a doppio taglio. Questo può incentivare e favorire atteggiamenti quali lo stalking o la privazione della privacy. Proprio per questo, i maggiori social network, tra cui ovviamente WhatsApp, garantiscono un sistema di sicurezza molto valido, in grado di poter bloccare un contatto quando si vuole. 

Quando si blocca un contatto su WhatsApp, si impedisce a quest’ultimo di avere interazioni con noi. 

Ma come si capisce se si è stati bloccati su WhatsApp? L’azienda non garantisce una modalità vera e propria per poterlo scoprire, ma lo si può intuire attraverso dei semplici controlli:

  • non puoi vedere la foto di quel contatto;
  • non arrivano i messaggi al contatto, che vengono contrassegnati con una sola spunta;
  • non si può vedere l’ultimo accesso;
  • non si vede l’aggiornamento dello stato.

E’ fondamentale ricordare, però, che azioni come quelle appena elencate possono essere svolte da chiunque senza bloccare necessariamente una persona. Un contatto potrebbe:

  • non avere una foto del profilo;
  • non essere collegato ad internet e non ricevere, quindi, i messaggi;
  • aver tolto per scelta propria l’ultimo accesso;
  • non aver aggiornato lo stato.

Proprio per questo motivo, è necessario agire con cautela prima di accusare qualcuno di avervi bloccato. Gli unici due trucchi per poterlo capire definitivamente sono:

  1. Scrivere in chat a quel contatto e, allo stesso tempo, scrivere in un gruppo che hai in comune con quel contatto. Se, nella chat privata, i messaggi non sono arrivati a quella persona, ma questa, contemporaneamente, ha visualizzato il tuo messaggio sul gruppo, allora sei stato bloccato;
  2. Crea un gruppo con quel contatto dentro. Se sei stato bloccato, ti verrà impedito di includere quella persona nel gruppo e riceverai il seguente messaggio: “Non sei autorizzato ad aggiungere questo contatto”.

Tutti questi passaggi sono stati scoperti con il tempo dagli utenti poiché WhatsApp non ha mai mostrato una guida per scoprire se si è stati bloccati. Perché? Semplice, WhatsApp ha reso questo aspetto volutamente ambiguo per proteggere la privacy di ogni utente. Proprio per questo non puoi vedere la foto del profilo di quel contatto che ti ha bloccato. Questa azienda è sempre stata sensibile per quanto riguarda privacy e sicurezza. Basti pensare alla possibilità che ha fornito sul Come bloccare WhatsApp per bambini.

Leggi anche: