Telegram Premium toglie la pubblicità agli utenti abbonati

Telegram Premium toglie la pubblicità agli utenti abbonati

Telegram, il servizio di messaggistica istantanea con sede a Dubai, ha anticipato l’arrivo di due novità per la piattaforma, che si racchiudono al’interno dell’opzione “Premium”. A dare l’annuncio, è stato lo stesso fondatore di Telegram, Pavel Durov. Grazie alla versione Premium, gli utenti potranno eliminare tutti gli annunci pubblicitari e, proprio per questo motivo, la squadra di sviluppo dell’app sta progettando la sottoscrizione di un abbonamento, non eccessivamente costoso, per l’attivazione di questa funzione. Tuttavia, avvertono da Telegram, le inserzioni pubblicitarie resteranno solo all’interno dei canali pubblici, perché non si troveranno all’interno dei gruppi o delle chat private. I messaggi sponsorizzati non effettueranno il tracciamento delle attività degli utenti e, per questo motivo, non saranno studiati in base agli interessi o ai dati degli stessi.

In realtà, Telegram ha sempre offerto un servizio gratuito; gli stessi sviluppatori non hanno mai avuto una fonte di guadagno nel social. Al momento, però, i costi di gestione saranno diventati eccessivamente elevati, come elevato è diventato anche il numero degli iscritti, sempre in crescita. Infatti, da qualche tempo, la piattaforma ha superato 1 miliardo di download su Android. E questo ha spinto il team a dover introdurre banner pubblicitari all’interno dell’applicazione. Secondo l’ipotesi del fondatore di Telegram, Durov, la sottoscrizione dell’abbonamento a costi più calmierati consentirà ai singoli utenti di supportare “direttamente lo sviluppo di Telegram” che, però, in compenso, non vedranno più la pubblicità e gli annunci all’interno dei canali ufficiali.

La seconda novità legata al lancio della versione “Premium” di Telegram interessa gli organizzatori dei canali. Questi, infatti, avranno la facoltà di sospendere le pubblicità “per tutti gli utenti”. Gli stessi gestori dovranno pagare un abbonamento e, di conseguenza, “occultare” la presenza delle pubblicità. Pertanto, i banner saranno presenti, ma non saranno visibili agli utenti. Al momento, la squadra di sviluppo di Telegram sta studiando “le condizioni  economiche” per poter arrivare alla definizione di questo “abbonamento economico”, così da poter eliminare gli annunci pubblicitari dai canali ufficiali di Telegram. Infine, negli ultimi giorni, l’applicazione di Telegram è stata aggiornata. Grazie a questo update, la piattaforma di messaggistica istantanea è stata dotata di alcune funzionalità importanti, tra cui è possibile rilevare e menzionare: la possibilità di attivare l’opzione di “scorrimento iperveloce tra i Media condivisi”; la messa a punto di otto nuovi temi all’interno delle “chat globali” su iOS; l’adattamento automatico delle impostazioni dell’applicazione al design grafico di iOS 15, sia per quanto riguarda le notifiche che gli sticker.