TikTok Shopping, al via i primi test nel mondo

TikTok Shopping, al via i primi test nel mondo

TikTok è indubbiamente uno dei social network più popolari del momento e non sembra avere alcuna intenzione di fermarsi, anche perché proprio di recente è riuscito a raggiungere un miliardo di utenti attivi al mese a soli 5 anni di distanza da quando è stato lanciato. La piattaforma sta espandendo i propri investimenti nell’e-commerce, con l’intento di voler offrire agli utenti la possibilità di fare acquisti direttamente in-app. Infatti, così come anche altri social, TikTok rientra tra i diversi strumenti usati dai brand per mostrare i propri prodotti ed attirare potenziali clienti e, con una piattaforma che consente una condivisione di contenuti molto rapida e semplice, ci sono molte probabilità che un prodotto possa diventare “di tendenza” in un lasso di tempo molto breve in modo che tutti lo possano desiderare. 

Ed ecco che nasce TikTok Shopping in collaborazione con l’azienda canadese Shopify. All’inizio di quest’anno tale novità ha iniziato la sua fase di sperimentazione negli Stati Uniti, Canada e Regno Unito ed è iniziata soprattutto con i commercianti già presenti su Shopify, i quali, attraverso un account TikTok Business, hanno potuto aggiungere un’apposita sezione “Shopping” sui profili TikTok e procedere con la sincronizzazione dei cataloghi dei propri prodotti con la piattaforma per poter creare nuovi piccoli negozi. In questo modo, i commercianti possono disporre di una vetrina del proprio shop direttamente sulla piattaforma video, senza reindirizzare gli utenti su e-commerce esterni. Di conseguenza, gli utenti di TikTok avranno un’esperienza ancora più piacevole ed integrata, grazie alla possibilità di completare i propri acquisti in maniera più semplice e veloce senza mai dover lasciare la piattaforma. 

Ma chi si occuperà della gestione degli ordini? TikTok ha affermato di poter lavorare con i commercianti in due modi diversi. Il primo è un sistema già testato in Indonesia e da poco disponibile anche nel Regno Unito, attraverso il quale è TikTok a gestire tutto offrendo un servizio completo sotto ogni aspetto, dal punto di acquisto, all’evasione degli ordini e fino a tutto ciò che concerne la spedizione. Invece, il secondo modo prevede la collaborazione con partner commerciali di terze parti, come ad esempio Shopify, che si occuperanno di fornire direttamente ai venditori gli strumenti essenziali per portare a termine questo tipo di attività.

Grazie alla nuova funzione di acquisti in-app, i diversi brand presenti su TikTok avranno la possibilità di connettersi in tempo reale con gli utenti e proporre collegamenti dinamici a prodotti e servizi che possono vendere anche durante uno streaming live.