Bitcoin Bitcoin 3.52% $43154.92
3.52%
57640.48 BTC $812268650496.00

Tinder Work Mode ti permette di fare match anche quando sei a lavoro

Tinder Work Mode ti permette di fare match anche quando sei a lavoro

Tinder , l’app per device mobili che consente l’interazione tra utenti interessati ad una conoscenza più approfondita, ha rilasciato una speciale funzionalità, denominata Tinder Work Mode. Essa è stata studiata per gli abituali fruitori di “servizi di dating” online, che avvertono il desiderio di conoscere nuove persone con cui, in futuro e dal vivo, fissare un appuntamento. Grazie a questa novità, i membri di Tinder possono fruire della piattaforma di appuntamenti virtuali direttamente dal computer, continuare il “match” stando seduti alla scrivania, guardando sullo schermo del computer, senza che nessuno possa accorgersi di quanto si sta facendo. Infatti, stando ad alcuni numeri diffusi sul Web, la consuetudine di “matchare” con Tinder durante il lavoro, riguarda oltre 3 user su 10; pertanto, il 35% degli utenti ha dichiarato di usare l’app durante le ore del lavoro per fare una piccola pausa.

Un sondaggio condotto da Sapio su proposta di Kaspersky che ha coinvolto oltre 18000 intervistati, ha indagato sulla percezione che gli utenti nutrono nei confronti della piattaforme di appuntamenti online nelle relazioni sentimentali. I risultati ottenuti hanno rivelato che il 38% degli interessati e afferenti al campione italiano dell’intervista non hanno alcuna fiducia nei confronti di queste app di appuntamenti virtuali. La sfiducia è causata dal timore di incontrare persone pericolose e dalla paura di incorrere in truffe. A fronte di questi numero, sono però molti gli utenti che hanno account attivo su Tinder. Attualmente, infatti, è l’app che fa registrare il più elevato numero di download, 430 milioni per la precisione; e, dal suo primo lancio nel 2012, sono stati 60 miliardi i match rilevati.

Qualche settimana fa, il team di sviluppo di Tinder ha annunciato che presto ci saranno interventi in tema di sicurezza. Gli utenti avranno la possibilità di verificare il proprio profilo personale, potendo ottenere la spunta blu, così da mostrare come si tratti di account sicuri e limitare il timore di imbattersi con contatti pericolosi o fasulli. Seppur la procedura, in vigore in Giappone già da un paio di anni, non sarà obbligatoria, l’utente sarà chiamato comunque a convalidare il profilo. Ma ulteriori dettagli in proposito saranno diffusi nei prossimi giorni.

In attesa che la sicurezza della piattaforma venga ritoccata e migliorata, gli utenti potranno godere di Tinder nella versione “Work Mode”, senza che nessuno a lavoro sospetti che, dietro ad uno schermo del PC, qualcuno sta navigando sull’app di dating online, invece di lavorare. E, grazie a questa nuova funzionalità fruibile direttamente da computer, il match Tinder è accessibile in incognito.

Se, poi, d’improvviso il capo o un collega si avvicinano alla postazione, l’opzione “feature” consente di occultare subito la schermata di Tinder, sostituendola con “un falso strumento di gestione progetti”, con un click sull’icona della valigetta, presente  nell’angolo in alto del desktop.