WordPress per principianti: cos’è, come funziona per fare il sito

WordPress per principianti: cos’è, come funziona per fare il sito

18/02/2022 0 By Rosy Chianese

Se stai pensando di aprire un blog o un sito internet ma non hai basi di programmazione esiste un programma che fa proprio al caso tuo. Sto parlando di WordPress. Nato nel 2003 grazie a Matt Mullenweg e Mike Little ogni versione, tranne la prima, ha il nome di un famoso jazzista come Miles Davis o Julian Adderley. Infatti, appena attivi WordPress, troverai un plugin chiamato Hello Dolly, il nome di una popolare canzone di Louis Armstrong. A seconda del tipo di utilizzo che vorrai farne, esistono due tipi di piattaforme, ovvero WordPress.org e WordPress.com. La prima è sicuramente più completa, in quanto hai tantissime risorse da sfruttare per personalizzare il tuo progetto, per cui se vorrai iniziare alla grande è sicuramente l’opzione migliore. Da qui potrai sfruttare al massimo i vantaggi di un CMS che offre grandi potenzialità sull’ottimizzazione della SEO. WordPress.com, invece, è molto più adatto se vuoi realizzare un blog, in quanto hai la possibilità di creare immediatamente un diario. Ti basteranno davvero 10 minuti per essere online, senza dover acquistare nessun hosting. Ma ricordati che non sarai tu il proprietario del sito. Questo sta a significare che ogni cosa che farai tramite WordPress.com sarà sempre legata alla proprietà. Avrai, inoltre, parecchi limiti in termini di personalizzazione e questo non è il massimo se vorrai creare un progetto di qualità e totalmente indipendente.

Vediamo ora insieme, nel dettaglio, cos’è WordPress e come funziona per realizzare il tuo sito.

Cos’è WordPress

WordPress è un open source Content Management System più semplicemente detto CMS, cioè un sistema che permette di gestire i contenuti online anche se non hai competenze specifiche o approfondite, che puoi utilizzare sia per strutturare un blog, sia per il tuo sito web o per il negozio online. È molto semplice da usare, basta avere un minimo di conoscenze informatiche ed è gratuito, se utilizzerai la piattaforma WordPress.com che ti ho spiegato in precedenza. Molto importante è collegarlo a Google Analytics, in questo modo hai la possibilità di conoscere il modo in cui gli altri utenti interagiscono con il tuo sito, oltre che capire il traffico che c’è all’interno di esso. Bene, ora che hai scoperto nel dettaglio cos’è WordPress e la differenza tra WordPress.com e WordPress.org, possiamo mettere un po’ più di “carne al fuoco” passando alle funzionalità per la creazione del tuo sito.

Come funziona WordPress per creare il tuo sito

Iniziamo a vedere come fare a strutturare il nostro sito e lo faremo attraverso 7 semplici passaggi.

Tema: il tema è quel software aggiuntivo che definisce il front end, ovvero lo stile che vuoi dare al tuo sito, scegliendo quindi il design, i font ed i relativi stili, colori ecc. lo stile grafico, oltre che la navigazione di un sito WordPress. Dal menu della bacheca che vedi a sinistra, seleziona le voci “Aspetto“, “Temi”, “Scegli il tuo tema” ed infine clicca “Attiva”.

A seconda della tipologia del sito che vuoi creare, scegli il tema che preferisci ed una volta fatto clicca su Installa.

Editor: qui potrai scegliere tra 2 opzioni, un editor classico, cioè con la possibilità di accedere anche in modalità testo, in modo tale da poter lavorare a livello HTML, oppure puoi utilizzare il nuovo editor, uscito con la release 5.0, Gutenberg WordPress che sostituisce completamente il concetto classico di editor con la soluzione a blocchi. Se vuoi usare il nuovo editor e tenere quello classico come opzione, vai su “Impostazioni“, “Default editor for all users”, “Block Editor” e “Allow users to switch editors”, selezionando “yes”. Invece, se preferisci l’editor classico di e l’editor a blocchi come opzione, vai sempre su Impostazioni, “Default editor for all user”, “Classic Editor”, “Allow users to switch editors” e clicca su “yes“.

Plugin: i plugin sono dei software che permettono di aggiungere nuove funzionalità all’interfaccia di gestione dei contenuti del tuo sito. Per inserire un plugin, dalla sezione bacheca, vai su “Plugin” e clicca su “Aggiungi nuovo“.

Pagine: la pagina è l’elemento fondamentale per la creazione del tuo sito con WordPress. Ha come caratteristica quella di essere una componente statica dei siti web (le informazioni che inserirai non varieranno nel tempo) e dinamica nei blog, dove gli articoli pubblicati vengono mostrati in ordine cronologico (dal più recente al più datato). Per creare una pagina seleziona dal menu della bacheca, “Pagine” e “Aggiungi pagina”, a questo punto devi inserire il titolo, il contenuto e formattare il testo con i comandi che hai a disposizione.

Articoli: l’articolo è l’elemento principale se vuoi creare un blog. Dal menu clicca su “Articoli” e “Aggiungi nuovo“. Puoi, anche, aggiungere foto da “Aggiungi media” o video da YouTube incollando sulla pagina il relativo URL.

Menù di navigazione: con questo menù puoi stabilire la struttura di navigazione, dando quindi la possibilità di navigare facilmente all’interno del sito web. Per crearlo dalla bacheca clicca su “Aspetto” e seleziona “Menu”. Spunta le pagine da inserire e clicca su “Aggiungi al menu”.

Widget: sono tutte le componenti grafiche del tuo sito, come i collegamenti ai social e le recensioni o ancora pulsanti con cui dai la possibilità ai visitatori del tuo sito di compiere determinate azioni richieste (ad esempio i commenti ai tuoi articoli). Per inserirli vai su “Aspetto”, clicca su “Widget” e trascina con il mouse quello scelto nell’area della pagina in cui vuoi che si visualizzi. Dopo aver terminato clicca su “Salva“.

Ora che hai scoperto tutte le basi di WordPress puoi provare a costruire il tuo primo sito cliccando sul seguente link.