Bitcoin Bitcoin -0.51% $43050.3
-0.51%
23027.20 BTC $810299490304.00

Cambiare il meta description del sito WordPress su Google

Cambiare il meta description del sito WordPress su Google

06/03/2021 0 By Redazione

Fra i vari meta tag speciali riconosciuti da Google, per essere precisi tag <meta>, riveste particolare importanza il tag meta description che, nel linguaggio comune, è diventato “meta description”. Prima di procedere oltre e vedere come cambiarlo su un sito WordPress cerchiamo di chiarirci le idee e capire a cosa serve. Se facciamo una ricerca su Google per “syrus blog” avremo questo risultato:

../../../../../../Users/riccardo/Desktop/Schermata%202021-03-0

Quel testo che appare sotto il titolo del risultato, lo snippet o ritaglio, può essere generato direttamente da Google in base ai contenuti della pagina esaminata o può essere previsto dal programmatore o dall’utente che ha creato la pagina utilizzando il tag <meta description> che in codice HTML si scrive così:

<meta name=”description” content=”testo dello snippet” />.

Se inserire il tag <meta description> è relativamente facile quando la pagina è scritta a mano, le cose si complicano quando si usa un CMS come WordPress. Ma vediamo, subito, come risolvere il sistema.

Creare tag <meta description> efficaci

Prima di procedere chiariamo alcune regole per creare uno snippet efficace per il nostro sito. Lo snippet deve essere di lunghezza limitata, una volta era 160 caratteri ma Google cambia spesso le regole di indicizzazione, deve essere accattivante e, soprattutto deve essere iscritto correttamente, senza errori ortografici. Fondamentale, poi, che sia veritiero. Inutile, anzi dannoso, promettere contenuti che non sono presenti o usare lo stesso snippet per tutte le pagine del sito. Le regole base per creare un buon <meta description> sono simili a quelle necessarie per scrivere il testo di un annuncio efficace: usare parole chiave mirate nel contenuto assicurandosi che siano rilevanti rispetto al contenuto della pagina. Comunicare anche i vantaggi per l’utente e, se è il caso, spingerlo farlo subito facendo leva sulle emozioni per spingerlo a fare clic. Abbiamo detto prima che il tag <meta description> può essere complicato da usare su CMS che, sebbene facili e intuitivi come interfaccia di back office non lo sono altrettanto quando si guarda il codice. In questo caso la soluzione principe è rivolgersi a uno dei tanti plugin per il SEO

I plugin WordPress per il tag meta description

Basta una semplice ricerca “meta description” sulla pagina dei plugin di WordPress per trovare decine di plugin dedicati ad aggiungere funzionalità per gestire il SEO del nostro sito includendo, ovviamente, anche la gestione del tag <meta description>. Sicuramente uno dei più famosi e installati, con oltre cinque milioni di installazioni, è Yaost SEO, che consente non solo di gestire gli URL canonici e i tag <meta> ma anche altre interessanti funzioni (Sitemap, breadcrumb e tanto altro) che con un poco di studio e applicazione vi consentiranno di scalare le posizioni nelle pagine di ricerca Google. 

Meno famoso ma semplicissimo da usare è Easy WP Meta Description, un plugin per WordPress che consente di aggiungere il tag <meta description> nell’header html a singole pagine, post del blog, pagina iniziale, tipi di post personalizzati, categorie, tag e tassonomie personalizzate. Basterà installarlo e attivarlo e per ogni post o una pagina del blog troveremo un campo di testo separato appena sotto il contenuto dove potremo inserire o modificare la descrizione che verrà automaticamente aggiunta come tag <meta description> nel codice html.