Che cos’è l’URL di un sito web e come ottimizzarlo per renderlo SEO friendly

Che cos’è l’URL di un sito web e come ottimizzarlo per renderlo SEO friendly

09/11/2022 0 By Rosy Chianese

Per migliorare il posizionamento di un sito web, in modo da collocarlo tra i primi risultati di ricerca della SERP, occorre osservare determinati elementi tra cui l’URL. Per essere ottimizzato in chiave SEO, infatti, deve essere corto, non presentare congiunzioni e che dia un’insight del contenuto dell’articolo.

Quello a cui bisogna arrivare è l’unione tra ciò che piace ai motori di ricerca, ma che nello stesso tempo permette una buona user experience. Ci sono vari e tecniche per avere un URL ottimizzato in chiave SEO.

URL è l’acronimo di Uniform Resource Locator e si tratta di una sequenza di caratteri che identifica univocamente l’indirizzo di una risorsa in Internet. È l’elemento che consente di trovare un sito web, cioè l’indirizzo che si digita nel browser quando si cerca una pagina o un file.

Come creare URL SEO friendly

Per creare URL SEO friendly, è importante seguire alcune regole:

1. Url brevi e semplici

Un URL deve essere breve e semplice e non deve superare i 60 caratteri. Nel caso in cui vada oltre i 100 caratteri dovrai scriverla di nuovo in modo da ottimizzarla sia per i motori di ricerca che per rendere l’esperienza degli utenti migliore. Se una URL è breve l’algoritmo di Google la leggerà in modo semplice anche se per un utente potrebbe essere complessa da condividere o da copiare e incollare, ed è utile non utilizzare punteggiatura o caratteri strani, si non semplice lettura o digitazione.

2. Uso delle keyword

Molto importanti sono le keyword nell’URL per avere un ottimo posizionamento SEO, anche se c’è chi pensa che non siano utili o chi sostiene l’importanza di un URL descrittivo. La cosa migliore da fare è quella di utilizzare le keyword, in questo modo un utente che è in cerca di uno specifico tema lo può trovare con la parola chiave che si trova nella URL di un social o nella mail e può valutare se aprire o no il link. Con una parola chiave la URL si può comprendere meglio sia da parte dell’utente che dal motore di ricerca e, inoltre, il CTR può crescere.

3. Url identici al titolo

Far coincidere i titoli degli articoli con l’URL, è una delle tecniche più consigliate. Non serve che l’URL sia perfettamente identico al titolo, ma deve essere molto simile. Se ad esempio, vuoi scrivere un articolo intitolato “Le 5 serie più belle da vedere su Prime Video”, puoi scrivere: https://sitoesempio/5-serie-più-belle-prime-video

4. Attenzione ai redirect

È molto importante quando vuoi ottimizzare l’URL di non fare eccessivi redirect o puoi andare incontro a delle penali, cerca sempre di non fare più di 5 reindirizzamenti perché se li superi il googlebot non capendo cosa si sta verificando e per questo penalizza il tuo sito. Per evitarlo fai al massimo 2 redirect e non avrai problemi di posizionamento nei motori di ricerca e assicurerai una navigazione tranquilla e accurata da parte degli utenti sul tuo sito.

Ti consiglio di leggere anche…

Come creare url brevi usando Syr.us

Creare un URL personalizzato su YouTube con YouTube Creator Studio

URL con %s al posto della query nell’impostazione del motore di ricerca predefinito