Come fare l’effetto dei titoli di Dragon Ball con i filtri su Instagram

Come fare l’effetto dei titoli di Dragon Ball con i filtri su Instagram

07/06/2021 0 Di robertafroio

Può diventare virale un filtro di Instagram? La risposta è sì, soprattutto se pensiamo alla grande popolarità che sta assumendo nelle ultime settimane il filtro di Dragon Ball. Si parliamo proprio del manga e poi dell’anime, andato in onda per la prima volta in Italia nel 1989. Gli appassionati sicuramente si saranno precipitati ad usarlo, spinti da un’ondata di nostalgia suscitata soprattutto dalla voce di Mario Scarabelli, narratore nell’amata versione italiana dell’anime, che pronuncia il titolo dell’episodio selezionato. Ma ad usare questi due filtri, uno non bastava per l’ideatore come vedremo tra poco, non sono solo gli amanti del genere ma anche utenti che non si sono mai imbattuti nello storico anime di Akira Toriyama. Un po difficile pensando a tutte le volte in cui la Mediaset ha riproposto gli episodi sui suoi canali. Ma per queste poche persone il filtro rappresenta un modo per creare dei meme; è soprattutto in questo modo che si crea un fenomeno virale infatti il successo di questo filtro è nel suo funzionamento.

Come funziona il filtro di Dragon Ball

Cosa lo ha reso così tanto virale? Sicuramente la somiglianza con molti video di TikTok, segue lo stesso principio praticamente; si riprende il soggetto desiderato eseguendo un video con l’opzione Senza tenere premuto (come ci suggerisce il creator), se non vi funziona il filtro forse è perché non selezionate questa opzione, dopo 4 secondi dovrete cliccare sullo schermo; in questo modo apparirà il titolo che avrete selezionato inizialmente. Se avete provato il filtro e se siete appassionati dell’anime potrete riscontrare la netta somiglianza con l’apertura iniziale degli episodi, dall’aspetto estetico (il titolo è accompagnato dalle tipiche sfere del drago) all’accompagnamento musicale (si tratta dello stesso estratto della sigla originale ripresa poi dalla versione italiana dell’anime). La ciliegina sulla torta è data voce del narratore dell’amata versione italiana.

I titoli del filtro di Dragon Ball

Data la vasta gamma di episodi andata in onda, il filtro non è solo uno ma bensì due. Roberto Punzo con questa sua trovata ha fatto felici tanti appassionati, compresa me. I titoli sono 20, 10 in ogni filtro. Sono stati scelti e selezionati per essere usati, da una parte, in ogni situazione (quindi sono abbastanza generici) da chi non è appassionato dell’anime, dall’altra parte invece sono dei titoli evocativi per chi ogni pomeriggio seguiva con passione le vicende di Goku, Bulma, Crilin e tanti altri personaggi ormai entrati di diritto nell’immaginario collettivo. 

Leggi anche: