Come guadagnare dormendo (in streaming) su Internet

Come guadagnare dormendo (in streaming) su Internet

Chi dorme non piglia pesci ma può guadagnare 16mila dollari. Ormai viviamo in un mondo in cui da un lato c’è un vastissimo gruppo di persone che è alla costante ricerca di un lavoro, mentre dall’altro c’è chi è riuscito a guadagnare 16mila dollari in una sola notte riprendendosi mentre dormiva. 

È il caso dello streamer Asian Andy, un ventiseienne che ha avviato una diretta su Twitch incentrata sul proprio sonno mentre gli utenti provavano a disturbarlo; ma facciamo un passo indietro. Le piattaforme di condivisione di contenuti si stanno evolvendo e non sono più viste come semplici contenitori, come ad esempio YouTube, bensì come luoghi virtuali all’interno dei quali interagire direttamente con i creators. La piattaforma Twitch è utilizzata preminentemente per trasmettere sessioni di gameplay o di chat e conversazioni dirette con i propri fan, ma adesso l’intrattenimento sta cambiando con un nuovo trend: filmarsi durante il sonno e mandarlo in streaming. Per quanto tutto questo possa sembrare strano agli occhi di molti, i feedback sembrano essere decisamente positivi.

Asian Andy è uno streamer molto attivo su piattaforme come YouTube e Twitch e, a febbraio 2021, ha deciso di trasmettere una diretta su Twitch di circa 7 ore dove, per tutta la durata del tempo, è stato steso nel suo letto con l’intento di dormire con una telecamera che lo riprendeva e moltissimi utenti che provavano a svegliarlo. Infatti, lo streamer ha lasciato la possibilità, a chi si collegava alla sua pagina, di interagire come meglio preferiva per disturbargli il sonno pagando una cifra irrisoria di ingresso. Dunque, gli spettatori avevano il compito di disturbarlo per far sì che Andy non riuscisse a dormire tranquillamente. Oltre ad una cifra simbolica da pagare per entrare nella live, gli utenti durante le 7 ore di “sonno” hanno potuto fare donazioni per impedire ad Andy di addormentarsi; fra le diverse possibilità si poteva chiedere ad Alexa di azionare gli elettrodomestici di casa oppure accendere le luci della stanza, attivare l’impianto stereo a tutto volume, mentre alcuni utenti hanno deciso di inviare audio vocali con insulti, grida e con il suono registrato di allarmi diversi per far agitare lo streamer che provava a dormire. I più “furbi” hanno anche chiesto ad Alexa la posizione dello streamer per farlo spaventare e fargli credere che qualcuno sarebbe andato a fissarlo fuori la finestra della sua camera, magari anche con l’intenzione di fargli del male. Per fortuna, oltre a qualche biglietto lasciato fuori l’abitazione con intenti pacifici, non si sono verificati eventi spiacevoli e la stima dei guadagni ammonta circa a 2.300 dollari l’ora per un totale di 16 mila dollari. 

Se anche voi passate molto tempo su Twitch e avete pensato di iniziare a fare dirette streaming, cliccando qui troverete tutte le informazioni necessarie per scoprire come fare.