Come installare i plugin su WordPress

Come installare i plugin su WordPress

WordPress è il CMS più utilizzato e più diffuso su internet, ovvero un sistema di gestione di contenuti, che consente a chiunque di creare un sito web, che sia un blog, un negozio online o altro. Il punto di forza di questo servizio è il fatto che sia davvero alla portata di tutti, chiaro e intuitivo nell’uso per chi è meno esperto, ma capace di fornire impostazioni più avanzate per chi ne sa fare uso. L’utenza raggiungibile è quindi veramente ampia, e sono tantissimi gli esempi di siti web di successo realizzati da persone comuni attraverso questo software. Ma le funzionalità di WordPress non si fermano qui.

Un’altra caratteristica di questa piattaforma è la personalizzazione che offre, permettendo ad ogni utente di rendere il proprio sito unico e riconoscibile. E non si intende solamente attraverso temi, colori e design del sito web, ma attraverso i plugin, ovvero funzioni ulteriori che possono essere aggiunte al proprio sito per espanderlo e consentirgli di eseguire più operazioni. 

Se anche voi avete creato un sito ma non sapete come aggiungere e utilizzare i plugin, non c’è da preoccuparsi, perché in questo articolo vi spiegherò come installare i plugin su WordPress.

Installare nuovi plugin

Prima di spiegare il processo di installazione di nuovi plugin, è bene ricordare che WordPress include automaticamente quelli più popolari all’interno di ogni sito. Potete verificarlo andando nella sezione Plugin di WordPress, dove vedrete applicazioni che si occupano delle funzioni più importanti, come SEO, sicurezza, social media, widget, mi piace o statistiche WordPress (simile a Google Analytics).

Se però questi non vi bastano ma avete bisogno di altre funzioni più specifiche, potete installare altri plugin, ma non sulla versione gratuita. Dovrete infatti possedere il piano Business o eCommerce, che hanno un prezzo mensile e vi garantiranno tante altre funzionalità. Se questo non è un problema, continuate la lettura per scoprire come installare plugin.

Ci sono due metodi principali per installare plugin, uno prevede il download da WordPress stesso, l’altro invece attraverso il caricamento del plugin dal computer, che potete aver scaricato anche da altri siti.

1. Installare un plugin dalla directory dei plugin

Per prima cosa aprite il vostro sito accedendo al vostro account. Cliccate su Il mio sito, e nel menu a tendina selezionate Strumenti e poi Plugin. Si aprirà quindi la pagina dei plugin, dove vedrete quelli più popolari e consigliati. Qui potete usare la barra di ricerca per cercare un plugin per nome, oppure effettuare una ricerca per funzionalità.

Una volta trovato il plugin che vi interessa, cliccate sul nome se volete leggere i dettagli, le funzionalità e le recensioni, oppure direttamente su Installa ora per scaricarlo e installarlo sul sito. Una volta installato cliccate su Attiva.

2. Installare un plugin tramite un file .zip

Il secondo metodo, come già detto, prevede che voi abbiate già scaricato il plugin come file .zip, e per installarlo sul sito dovrete caricarlo. Per farlo quindi andate anche in questo caso nella pagina dei plugin, cliccando su Il mio sito, selezionando la voce Strumenti e poi Plugin.
A questo punto, in alto alla schermata, fate clic sul box con scritto Carica plugin. Cliccate poi su Scegli file e selezionate il file .zip del plugin che avete scaricato, quindi Installa ora. Aspettato il completamento dell’installazione e cliccate poi su Attiva plugin.

Leggi anche: