Come indicizzare su Google un articolo scritto su blog WordPress

Come indicizzare su Google un articolo scritto su blog WordPress

Se avete un sito o un blog WordPress avrete notato che non basta scrivere un articolo che parli di argomenti interessanti e di tendenza per ricevere visite. Sono tantissimi infatti i siti che si occupano di ciò, e non tutti vengono mostrati su Google allo stesso modo o con la stessa frequenza. Il motore di ricerca di Google infatti analizza i vari risultati corrispondenti ad una determinata ricerca, e seguendo degli specifici algoritmi e i dati che ricava da ogni articolo o pagina web, decide quali siano quelle più rilevanti, ponendole in cima alla lista dei risultati e favorendo quindi le visite da parte degli utenti. 

È di fondamentale importanza quindi non solo scrivere contenuti su temi popolari, ma anche scriverli in maniera ottimale in modo che vengano indicizzati su Google, che ritenendoli i più utili a soddisfare la ricerca li favorisce rispetto ad altri. Vediamo in questo articolo come indicizzare su Google un articolo scritto su blog WordPress, descrivendo i vari passi che garantiscono una maggiore visibilità.

Prima di iniziare però, se utilizzate WordPress vi sarà utile scaricare un plugin apposito per la SEO (Search Engine Optimization), ovvero tutte quelle accortezze volte a posizionare il proprio sito tra i primi risultati. Il più utilizzato è Yoast SEO, potete scoprire il suo funzionamento e come installarlo in questo articolo.

Il titolo è importante

Ogni articolo inizia con un titolo, che deve riflettere l’argomento trattato all’interno del testo. Per rendere il vostro titolo search engine friendly, è importante che contenga una o due parole chiave legate al contenuto, e che le parole chiave siano tra le prime parole. È inoltre consigliabile utilizzare titoli relativamente corti e ripetere il titolo nell’introduzione.

Ottimizza l’introduzione 

Anche l’introduzione è essenziale, perché solitamente sono le prime frasi dell’articolo ad essere visualizzate nei risultati delle ricerche. È quindi importante inserire le parole chiave e l’argomento cardine dell’articolo all’interno dell’introduzione, in maniera tale che il lettore possa farsi un’idea del contenuto ed aprire la pagina per approfondire.

Utilizza parole chiave nell’articolo

Le parole chiave vanno utilizzate anche nel resto dell’articolo, e possono consistere in una o più parole o anche frasi. Per ottenere i risultati migliori è consigliabile utilizzare come parole chiave le ricerche di tendenza sull’argomento. Per fare ciò si può inserire il titolo dell’argomento sulla barra delle ricerche di Google e leggere i suggerimenti, oppure utilizzare Google Trends. Inserire troppe parole chiave forzatamente e fuori contesto è però controproducente. I motori di ricerca sono infatti in grado di rilevarlo e rendono di conseguenza l’articolo meno visibile.

Utilizza link

I motori di ricerca come Google danno valore anche ai link che reindirizzano al vostro articolo. Maggiore il numero dei link, maggiore sarà la possibilità che il vostro articolo venga promosso da Google. È bene quindi condividere link all’articolo su social media, o in reti sociali, e anche link interni tra diversi articoli possono aiutare.

Seguendo questi passi e adeguandovi ai principi della SEO noterete un maggiore afflusso di visitatori sul vostro sito, ma per costruire un bacino d’utenza fidelizzato ci vorrà tempo. Se volete riuscirci però, questa è la strada giusta, offrendo contenuti di qualità che siano ottimizzati per i motori di ricerca.