Come installare Microsoft OneNote su dispositivi Android

Come installare Microsoft OneNote su dispositivi Android

07/01/2022 0 By Redazione

C’era una volta il blocchetto per gli appunti, alcuni lo usano ancora insieme al calendario appeso al muro, dove segnare le note, le ricerche, le frasi raccolte in giro, le informazioni importanti, le ricette della nonna, i numeri di telefono, insomma tutte quelle cose che è necessario ricordare e gestire ovunque. Oggi è possibile fare tutto questo da qualsiasi dispositivo, organizzando le cose in modo semplice, veloce e sempre disponibile, sullo smartphone, sul tablet, sul PC a casa o su quello del lavoro.  Stiamo parlando, forse avrete capito, di OneNote, l’applicazione di Microsoft Office che ci consente di archiviare, organizzare, condividere e stampare tutte le cose che ritenevamo importanti con il vantaggio di poter cercare le parole chiave anche se non ricordiamo ne dove ne quando abbiamo preso quell’appunto. Condividendo le informazioni con i familiari, gli amici o i colleghi. Gli appunti di OneNote sono memorizzati sul web e quindi sono consultabili ovunque, con qualsiasi dispositivo. Potremo creare e condividere le liste degli invitati al matrimonio, i menù, le cose da fare e controllare il tutto mentre siamo in viaggio, in un negozio, al lavoro o al bar. Basterà avere a disposizione una connessione internet e un qualsiasi browser web per organizzare la nostra vita in un modo migliore, per avere più tempo per pensare alle cose veramente importanti.

OneNote per Android

Come molte delle applicazioni di Microsoft Office, OneNote è disponibile non solo per Windows ma anche per iOS, Android e Mac. Per installarlo su un device Android gli unici prerequisiti necessari sono di avere disponibile un account, gratuito, Microsoft e un dispositivo con almeno Android 6.0 o successivo. Se non abbiamo già disponibile un account Microsoft, per esempio un indirizzo di posta elettronica su otulook.com, outlook.it, hotmail.com o live.com, sarà necessario crearne uno accedendo alla pagina di registrazione nel quale potremo inserire il nostro indirizzo di posta elettronica o, se preferiamo, il nostro numero di cellulare. Nel caso non avessimo un indirizzo di posta elettronica possiamo, sempre dalla stessa pagina, crearne uno nuovo. In ogni caso, completata la procedura di registrazione su Microsoft, potremo recarci nello Store di Google Play e ricercare “onenote per android” che riconosceremo per la classica icona lilla (nel mio caso è anche apparsa al primo posto). Aperta la pagina dell’app potremo verificare se è compatibile con i nostri dispositivi e richiedere l’installazione.

Aprire l’app OneNote per la prima volta

Se tutto è andato bene sulla home del nostro dispositivo troveremo l’icona di OneNote. Ci basterà toccarla per avviare l’applicazione. Selezionando “Accedi”, al primo accesso, ci sarà chiesto di inserire il nostro indirizzo di posta elettronico associato all’account Microsoft e la relativa password. Dopo aver accettato le condizioni di utilizzo potremo accedere all’app e iniziare a lavorare. Potremo, quindi aprire il blocco appunti predefinito, toccando su “Altri blocchi appunti” oppure crearne uno nuovo con un “tap” su “+ Blocco appunti”.  A questo punto siamo pronti per prendere appunti, fare la lista della spesa, disegnare a mano libera, creare tabelle o annotarle con la certezza, in presenza di una connessione internet stabile, di ritrovare tutto sia sul Pc di casa che su quello del lavoro.