I consigli di Google sulla risoluzione dei problemi di blocco del telefonino Android

I consigli di Google sulla risoluzione dei problemi di blocco del telefonino Android

01/01/2022 0 By miriampaterna

Spesso capita di vedere il proprio telefono Android bloccarsi mentre si cerca di utilizzare velocemente un’app, una funzione del sistema o un’operazione che coinvolga diverse app aperte contemporaneamente. Un blocco occasionale del proprio smartphone può capitare ogni tanto, ma se questo dovesse diventare l’abitudine e se ti capitasse spesso di avere questi problemi, abbiamo raccolto per te i principali consigli Google sulla risoluzione dei problemi di blocco del telefonino Android. Continua a leggere questo articolo se il tuo telefono spesso si blocca, non risponde più o si blocca con lo schermo acceso, prova le seguenti procedure e, dopo ogni passaggio qui elencato, riavvia il telefono per controllare l’eventuale risoluzione del problema. 

Telefono Android bloccato: risolvere problemi interni al dispositivo

Prima ancora di pensare ad una causa esterna, per migliorare e velocizzare le prestazioni del proprio telefono quando è bloccato, si può provare innanzitutto a riavviare il telefono, tenendo premuto sul tasto di accensione e poi cliccando su “Riavvia”. Se dovesse essere bloccata anche la schermata di accensione, è possibile tenere premuto il tasto di accensione più a lungo, per 30 secondi circa, ed il riavvio dovrebbe avvenire in maniera automatica. Se neanche dopo il riavvio si risolvessero i problemi di blocco, è fondamentale controllare dalle impostazioni del telefono la disponibilità di aggiornamenti di Android: per farlo, vai su Impostazioni > Sistema > Aggiornamenti di sistema. A questo punto, controlla che il tuo smartphone Android sia aggiornato all’ultima versione disponibile del sistema operativo, altrimenti segui le istruzioni sullo schermo per aggiornarlo. Se anche dopo averlo aggiornato dovesse continuare a bloccarsi spesso, puoi infine pensare di controllare l’ultima impostazione interna al telefono, ovvero lo spazio di archiviazione. È ben noto che, per funzionare al meglio, un dispositivo ha bisogno di almeno il 10% dello spazio di archiviazione libero. Quindi, sempre dalle impostazioni, controlla lo stato della tua memoria e, nel caso in cui si stesse esaurendo, segui i consigli Google su come liberare spazio nel tuo telefono.

Cause esterne del blocco: controllo delle app 

Spesso, invece, la causa del blocco continuo di un telefono Android non è da cercare al suo interno, bensì nel download di programmi e applicazioni esterne che, se in numero troppo elevato, se scaricate da fonti sconosciute, se non aggiornate o semplicemente se non supportate dal proprio telefono, possono rallentare o bloccare uno smartphone. Come prima cosa, quindi, controlla che tutte le tue app siano aggiornate all’ultima versione disponibile andando sul Play Store, cliccando in alto a destra sull’icona dell’account Google e cliccando successivamente su “Gestisci app e dispositivo”. Nella sezione “Aggiornamenti disponibili”, scegli di aggiornare tutte le app che hanno aggiornamenti da fare o un’app specifica. Dopo averle aggiornate, assicurati che le app non in uso siano chiuse, anche nel background, andando a forzare la loro interruzione nel caso in cui non si svolga normalmente: per farlo, recati su Impostazioni> App > [seleziona app] > Forza interruzione > OK.