Come interpretare l’ultimo accesso di recente su Telegram

Come interpretare l’ultimo accesso di recente su Telegram

02/05/2021 0 Di noemicolucci

Le somiglianze tra Whatsapp e Telegram sono davvero numerose, d’altronde stiamo parlando di due diversi servizi di messaggistica istantanea molto all’avanguardia. 

Oggi, infatti, ti aiutiamo a capire come interpretare l’ultimo accesso di recente su Telegram. 

Questa celebre piattaforma conta milioni di utenti ed il suo principale punto di forza risiede nella possibilità di creare gruppi con un grandissimo numero di partecipanti, addirittura fino a 200 mila. 

Inoltre, una delle più importanti differenze con Whatsapp è la creazione dei canali, ovvero chat speciali in cui chiunque sia amministratore può inviare messaggi. 

Dunque, Telegram è una valida alternativa soprattutto per coloro che hanno la voglia o la necessità di interagire con un numero elevato di persone. Ovviamente, si tratta di un’opzione totalmente gratuita. 

Oltre ai canali, questa piattaforma supporta anche l’utilizzo dei cosiddetti Bot, ovvero degli account Telegram, gestiti da un programma, che offrono molteplici funzionalità con risposte immediate e completamente automatizzate. 

Come abbiamo già premesso, però, nonostante tutte queste differenze, è ovvio pensare che Telegram e Whatsapp siano molto simili. Infatti, per quanto riguarda le chat, il funzionamento è il medesimo. 

Si possono aggiungere emoji, fare chiamate vocali e, anche, visualizzare l’ultimo accesso di recente all’interno della piattaforma. 

Proprio a questo proposito, quindi, è normale che tu abbia il desiderio di capire per bene come interpretare l’ultimo accesso di recente su Telegram. 

In effetti, questo servizio di messaggistica ti da’ la possibilità di specificare in modo esatto chi può vedere l’ora dell’ultima volta che hai utilizzato l’app. 

Puoi, infatti, decidere tra tre opzioni di base (“Tutti”, “I miei contatti” e “Nessuno”) ma anche aggiungere un tot di eccezioni, recandoti nelle sezioni “Condividi sempre con …” e “Non condividere mai con …” .

Ovviamente, non vedrai i timestamp dell’ultimo accesso per le persone con cui non condividi i tuoi. 

Nonostante ciò, anche se nascondi l’ora esatta dell’ultimo accesso, vedrai comunque un valore approssimativo. In questo modo puoi assicurarti di tenere lontani gli stalker, ma allo stesso tempo ti consente di capire se una persona è raggiungibile tramite Telegram.

I valori approssimativi disponibili sono ben 4: 

  • Ultimo accesso di recente — copre ogni azione tra 1 secondo e 2-3 giorni
  • Ultimo accesso entro una settimana — tra 2-3 e sette giorni
  • Ultimo accesso entro un mese — tra 6-7 giorni e un mese
  • Ultimo accesso molto tempo fa — più di un mese (viene anche mostrato agli utenti bloccati)

Tuttavia, tieni presente permetti agli altri di vederti in linea solo se tu condividi l’ultimo accesso con loro.

Nonostante ciò, però, indipendentemente dalle impostazioni dell’ultimo accesso, le persone ti vedranno online per un breve periodo (all’incirca 30 secondi) solamente nel momento in cui effettui le seguenti operazioni:

  • Dopo aver inviato un messaggio a loro o ad un gruppo in cui entrambi siete membri.
  • Dopo aver letto un messaggio che ti hanno inviato in una chat individuale.

Se, ovviamente, non hai eseguito nessuna di queste azioni, allora gli altri utenti non possono vedere se sei online. Inoltre, se hai la necessità di nascondere lo stato in linea, allora l’unica soluzione è bloccare quella persona.

Leggi anche: