Come mai Google Chrome è lento? La soluzione per velocizzarlo

Come mai Google Chrome è lento? La soluzione per velocizzarlo

Nell’ultimo periodo, Google ha lanciato una versione Chrome, capace di consumare una quantità inferiore di batteria, seppur mantenendo differenti schede aperte in contemporanea. Con il tempo, il browser di punta del colosso di Mountain View ha fatto registrare importanti progressi ed ha introdotto nuove opzioni, in grado di migliorare l’esperienza d’uso degli utenti su Google Chrome.

Come mai Google Chrome è lento?

Può capitare tuttavia, che Google Chrome rallenti le sue prestazioni, a causa di qualche scheda o plugin che sta occupando troppe risorse o di altri motivi.

1. Effettuare l’aggiornamento del browser

Per prima cosa, per correggere le prestazioni lente in Google Chrome, sarebbe opportuno controllare quale sia la versione di Chrome in uso. A tal proposito, sarà necessario effettuare questi passaggi:

  • scrivere chrome://help/ all’interno della barra di ricerca;
  • accedere alla pagina del browser;
  • visualizzare la versione di Google Chrome in uso;
  • qualora ce ne sia la necessità, effettuare l’aggiornamento del browser;
  • attendere che compaia la scritta “Google Chrome è aggiornato”.

2. Controllare le estensioni

Le prestazioni lente di Google Chrome possono essere causate dalle tante estensioni presenti sul PC. Infatti, più sono le estensioni e le schede usate, maggiori saranno i consumi di batteria rilevati. Tuttavia, prima chiudere tutte le schede aperte, sarebbe opportuno verificare quali sono le schede che consumano maggiormente la CPU e la RAM, usando il task manager già impostato sul PC. In questo caso, i passaggi da fare sono questi:

  • Aprire il menu;
  • Scegliere il comando Altri Strumenti;
  • Cliccare sulla voce Task Manager;
  • Premere sul comando Termina Processo per bloccare le schede e le estensioni che impattano maggiormente sulle prestazioni di Google Chrome.

3. Verificare l’efficacia dell’opzione “accelerazione dell’hardware”

Le impostazioni Chrome prevedono la presenza di un’opzione che dovrebbe migliorare le performance del browser. Si tratta dell’accelerazione dell’hardware. Alcuni specialisti del settore, però, affermano il contrario, per cui l’acceleratore hardware rallenterebbe Google Chrome. A questo punto, sarebbe opportuno effettuare un controllo e verificare gli effetti dell’acceleratore hardware sul proprio PC. In questo caso, i passaggi da effettuare sono questi:

  • Aprire il menu;
  • Scegliere la voce Impostazioni;
  • Selezionare Mostra Impostazioni avanzate;
  • Scegliere la voce Usa accelerazione hardware;
  • Attivare Usa accelerazione hardware;
  • Riavviare il browser e verificare l’impatto sulle performance di Google Chrome.

4. Effettuare un reset del sistema

Se tutte le strategie elencate non hanno portato ad un felice esito, né hanno corretto le prestazioni lente in Google Chrome, allora, sarebbe opportuno effettuare un Reset completo. Il comando per effettuare il reset si trova all’interno delle Impostazioni avanzate, proprio al di sotto del comando per  l’accelerazione dell’hardware. Per effettuare un reset e correggere le prestazioni lente in Google Chrome, sarà necessario:

  • premere sulla voce Ripristino delle Impostazioni;
  • cliccare su Ripristina per confermare le operazioni effettuate.

Ti consiglio di leggere anche…

Windows 11: come attivare l’accelerazione hardware per migliorare le prestazioni

Microsoft Defender: come impedire che l’antivirus riduca le prestazioni del tuo PC

Google Chrome aggiunge una comoda scorciatoia su Android che ti piacerà