Come pulire e disinfettare il cellulare

Come pulire e disinfettare il cellulare

Sapete quante volte al giorno tocchiamo i nostri cellulari? Veramente tante, almeno un centinaio di volte, se non di più. Infatti, lo smartphone ormai è diventato l’oggetto che più viene utilizzato durante la giornata di chiunque ne possegga uno. Un fedele compagno di avventura, ma che rischia di essere un pericolo per la nostra salute.

Perché pulire e disinfettare il cellulare?

Lo tocchiamo con le mani dopo aver toccato chissà che cosa, lo portiamo ovunque, lo appoggiamo su ogni superficie possibile, e infine, chi è che non lo porta in bagno? Ma tutte queste piccole azioni hanno delle conseguenze. Infatti, senza neanche accorgercene, con le mani con cui tocchiamo le altre cose, non facciamo altro che raccogliere germi e batteri che poi portiamo sul telefono una volta che lo andiamo ad usare, andandosi poi ad accumulare su di esso. Studi recenti hanno anche dimostrato come lo schermo del cellulare sia addirittura più sporco della tavoletta del wc.

Ovviamente non tutti i batteri presenti sul nostro smartphone sono patogeni, quindi in grado di causare malattie, ma alcuni sì, come gli streptococchi, ceppi di Escherichia coli, e il Mrsa. E infine non dimentichiamoci degli starnuti, con i quali è facilissima la trasmissione di qualsiasi tipi di virus delle vie aeree. Ed è per questo che è sempre bene pulire e disinfettare il cellulare in modo periodico e costante.

Come ridurre il problema

Prima di tutto ci devono essere delle accortezze da tenere conto per cercare di ridurre il più possibile questo problema della presenza di germi e batteri sugli schermi dei nostri telefoni. Ovviamente non sono la soluzione al problema, e non evitano in modo assoluto che i cellulari si sporchino, ma sono delle piccole azioni che, eseguite in modo costante e regolare, andranno sicuramente a diminuire il livello di sporcizia presente su di essi.

Una cosa molto importante è evitare di portare il telefono in bagno, perché quest’ultimo è il luogo più sporco di tutta la casa. Inoltre, quando si scarica lo sciacquone del bagno, vengono liberati nell’aria germi fecali, i quali vanno a depositarsi poi su tutte le superfici circostanti. Quindi un consiglio da tenere presente non solo per mantenere lo schermo dello smartphone il più pulito possibile, ma anche per la pulizia e l’igiene di tutte le superfici del bagno, è che prima di tirare lo sciacquone è sempre bene abbassare la tavoletta del wc.

Infine, è importantissimo lavarsi le mani regolarmente. Ogni volta che si tocca qualcosa di visibilmente sporco, ma non solo. Anche quando si torna a casa, la prima cosa da fare è pulirsi le mani con un igienizzante, perché chissà che cosa abbiamo toccato inconsapevolmente mentre eravamo a lavoro, a scuola, in palestra o al supermercato.

Quando e come pulire il cellulare

Solitamente lo smartphone andrebbe pulito almeno una volta a settimana. Ma in inverno, cioè quando c’è un maggiore diffondersi delle influenze, anche più di una volta a settimana sarebbe l’ideale.

Per pulire il cellulare non serve altro che un panno in microfibra, come quelli che di solito vengono utilizzati per pulire le lenti degli occhiali, e del sapone o disinfettante. Anche un dischetto di cotone va bene, ma l’importante è evitare panni con superfici abrasive che possano andare a rovinare lo schermo, e soluzioni che contengono sostanze chimiche come l’ammoniaca.

Per continuare con la pulizia è meglio spegnere prima il telefono e, ancora meglio, togliere anche la batteria. Dopo aver fatto ciò, basta inumidire il panno in microfibra e disinfettare lo schermo con l’aiuto del sapone o del disinfettante. Ricordate però che non dovete pulire solo lo schermo del cellulare, quindi la parte anteriore, ma anche quella posteriore, poiché quando lo prendiamo in mano per vedere l’ora, per chattare, o navigare sui social, lo tocchiamo anche e soprattutto nella parte di dietro. Se avete la cover, quindi, toglietela e disinfettate anche quella.

A questo punto però il lavoro non è finito, perché nonostante il vostro telefono vi sembrerà già più pulito, in realtà ancora c’è qualche sporcizia nascosta nelle sue varie fessure. Per pulire queste piccole parti è necessario utilizzare in questo caso un cotton fioc asciutto, e passarlo in tutti gli accessi del telefono, come quello per le cuffie, per la carica e quella del microfono. In questo modo riuscirete a togliere la polvere che si accumula in queste fessure e che contribuisce, a volte, anche al malfunzionamento della carica o dell’audio.

Infine, assicuratevi che il telefono sia ben asciutto prima di rimettere la batteria e riaccenderlo.

Leggi anche: