Come riposare gli occhi dopo il pc e lo smartphone

Come riposare gli occhi dopo il pc e lo smartphone

Ormai si passa la maggior parte del tempo davanti a schermi di computer, tv, smartphone e tablet. Negli ultimi anni gli schermi sono diventati la cosa che osserviamo di più durante le nostre giornate. Molte persone per lavoro devono usare il computer, e a quelle sei o otto ore di lavoro davanti allo schermo, se ne aggiungono anche altre, passate davanti allo schermo del proprio smartphone o della televisione.

Purtroppo, sottoporre i nostri occhi ad un dispositivo che emette luce per così tanto tempo, tutti i giorni, non fa tanto bene alla nostra salute. In molti casi si può arrivare anche alla cosiddetta sindrome da visione al computer (CVS), una condizione che riguarda tra il 70 e il 90 per cento delle persone che passano molto tempo davanti ad un schermo, e molto spesso non si sa nemmeno che si soffre di questa sindrome. Di solito i sintomi sono bruciore degli occhi, mal di testa o mal di collo, a causa della posizione della testa. Questi sintomi non si verificano in egual modo in tutte le persone, ma dipendono a seconda delle abitudini e del modo in cui si sta davanti allo schermo. Solitamente sono transitori, per cui con qualche ora di riposo, ci si sentirà subito bene. E questo è proprio lo scopo di questo articolo, darvi qualche indicazione su come proteggere la vista dai danni provocati dagli schermi di computer e smartphone. Quindi verranno proposti dei piccoli consigli utili su come riposare gli occhi dopo il pc e lo smartphone.

download (1)

Prima di tutto è consigliabile tenere pulito lo schermo del computer o dello smartphone, per cercare di evitare di sforzare la vista e affaticare gli occhi. E per quanto riguarda lo smartphone, cercare di non esporlo alla luce diretta del sole. Importante è scegliere sfondi di colore grigio e non quelli chiari o bianchi, poiché così la vista verrà sforzata di meno. Ma bisogna anche regolare la luminosità dello schermo in base all’orario in cui si usa il pc o il telefono. Infatti, se avete la luminosità dello smartphone al livello massimo e lo accendete la mattina, quando ancora siete a letto con la luce spenta, sentirete che vi darà molto fastidio agli occhi. Quindi è consigliabile abbassare la luminosità alla sera e alzarla magari di giorno, poiché altrimenti con la luce del sole non si vedrà bene. Inoltre, è importante diminuire il blu degli schermi durante le ore notturne anche perchè causano sintomi di mal di testa e di insonnia. Esiste anche una modalità apposta per poter osservare lo schermo durante le ore notturne senza dover sforzare la vista, che è la modalità con la luce gialla.

download

Ciò che vi hanno sempre detto fin da piccoli, mantenere la giusta distanza tra di voi e lo schermo. Quello che sembrava più un rimprovero senza motivo, ora invece si rivela essere più vero che mai. E più precisamente, la distanza corretta da mantenere tra voi e il computer, equivale alla lunghezza del vostro braccio steso in avanti. Mentre invece, se utilizzate lo smartphone, la giusta distanza è del vostro braccio semipiegato, e con la mano che tiene il telefono di poco al di sotto della spalla.

Ovviamente, ricordatevi di sbattere gli occhi. Infatti, osservare con attenzione lo schermo del computer, molto spesso fa sì che ci si dimentichi di compiere questa semplice azione, che però è importantissima, poiché mantiene la giusta lubrificazione degli occhi.

Il consiglio più importante di tutti, però, è quello di diminuire le ore passate davanti allo schermo, poiché a lungo andare si potrebbe incorre a problemi di vista, ma soprattutto perché la vita non è sui social media, ma è al di fuori.