Come resettare e ripristinare un telefono Samsung

Come resettare e ripristinare un telefono Samsung

14/02/2022 0 By Redazione

Tutti gli smartphone possono presentare qualche problema e anche i grossi marchi come Samsung non ne sono esenti specie se installiamo molte applicazioni che lavorano in background e che, magari, non usiamo quasi mai. Di solito quando le app si bloccano o si chiudono, quando non emettono nessun suono o emettono suoni strani, quando il dispositivo non si collega e sincronizza con altri device o, in genere notiamo che le prestazioni sono diminuite, prima di correre al centro assistenza, sarà il caso di tentare un ripristino delle impostazioni di fabbrica o reset. Chiariamo un concetto, prima di procedere oltre. Il reset di uno smartphone Samsung riporta il dispositivo alle sue impostazioni originali, esattamente come quando è uscito dal negozio ma lavora sul firmware e sui dati, che saranno completamente eliminati, senza avere nessun effetto sull’hardware che continuerà ad avere tutte le ore di funzionamento su processore, schermo e, soprattutto, sulla batteria. Poiché il ripristino delle impostazioni di fabbrica cancellerà tutte le vostre informazioni e i dati assicuratevi di avere una copia dei file musicali e dei documenti, il backup delle messaggerie istantanee e, soprattutto, la password del vostro account Google che sarà necessaria per inizializzare il nostro smartphone al termine della procedura di reset.

Il reset software

I più recenti modelli di smartphone Samsung hanno una procedura di ripristino dei dati di fabbrica molto semplice da eseguire alla quale è possibile accedere attraverso la voce “Impostazioni” delle “Applicazioni”. Temiamo presente che su alcuni modelli la voce potrebbe avere una descrizione leggermente diversa e la barra delle applicazioni potrebbe avere una disposizione a listo o scacchiera. Dalle Impostazioni selezioneremo “Gestione Generale” o “Backup e ripristino” nei modelli più vecchi, dove troveremo la voce “Ripristina” dalla quale, con un tap, accederemo alla voce “Ripristina dati di fabbrica”. Con sistemi Android meno aggiornati troveremo direttamente la voce “Ripristina dati di fabbrica”. Eventualmente aiutiamoci con la funzione cerca.  Il nostro smartphone ci presenterà un elenco dei dati che sta per eliminare con il pulsante “Ripristina” o “Ripristina dispositivo” alla fine dopo di che ci presenterà alcune videate dove ci chiederà se siamo conviti di voler eliminare tutto e poi effettuerà l’operazione che potrà richiedere tempo. Alla fine il sistema si riavvierà e ripartirà, come il primo giorno che lo abbiamo preso in mano, dalla prima videata di configurazione.

Il reset hardware

Esiste anche un’altra modalità di ripristino dello smartphone Samsung che il solito amico “smanettone” ci consiglierà come panacea per tutti i problemi: il cosiddetto “Hard Reset”. Si tratta di una pratica estrema che riporta lo smartphone alla configurazione di progetto iniziale. Questo significa perdere, spesso, anche gli aggiornamenti del sistema operativo e quindi ripeterli tutti. Ma se il danno è tanto grave da richiedere questa operazione quasi sempre è preferibile rivolgersi a un centro di assistenza autorizzato dove saranno tecnici specializzati a decidere se e come risolvere, una volta per sempre, il problema ed evitare di ritrovarsi, per un’azione sbagliata con un bel fermacarte molto costoso.