Come risparmiare Giga durante una videochiamata Teams o Zoom

Come risparmiare Giga durante una videochiamata Teams o Zoom

Le piattaforme di telecomunicazione si stanno facendo strada sempre di più tra tutte le generazioni. Sicuramente, un grande assist glielo sta dando la situazione attuale, in cui la nostra società si trova di fronte al problema del distanziamento sociale. Ed è proprio in questo periodo che si fanno strada soluzioni alternative attuate da istituzioni e privati per mantenere il regolare svolgimento dei servizi. Basti pensare alla didattica a distanza o allo smart working. Inoltre, anche per quanto riguarda il tempo libero, una semplice videochiamata può sostituire, seppur in parte, un’uscita tra amici. Ed è proprio tutto questo che ha accelerato questo processo di telematizzazione, già messo in atto da tempo dai principali social network. Ci sono numerosi programmi e app che garantiscono servizi simili e, ovviamente,qualsiasi di queste si decida di utilizzare, rimane preponderante un problema a livelli di consumi. Infatti, come ben sappiamo, ogni operazione che si svolge online, necessita dell’utilizzo di Gigabyte. Ma c’è un modo per risparmiare? E quanto consuma una videochiamata?

In passato, ci siamo soffermati su due piattaforme molto famose, quali Google Meet e Skype. Ora, parleremo di altri due servizi simili, che specialmente negli ultimi periodi, stanno avendo un grande successo: Microsoft Teams e Zoom. Entrambi si presentano come prodotti molto efficienti per svolgere videoconferenze. Ma entriamo nel particolare. Molti di voi si staranno chiedendo quanti Giga consuma una videochiamata e se c’è differenza di consumo dati tra le diverse piattaforme. Ebbene sì, ognuno di questi presenta un utilizzo diverso dei dati mobili. Eccone una dimostrazione:

Microsoft Teams

  • 0.34 GB all’ora in media a videochiamata singola
  • 0.45 GB all’ora in media a videochiamata di gruppo

Zoom

  • 1.05 GB all’ora in media a videochiamata singola
  • 1.60 GB all’ora in media a videochiamata di gruppo

Da subito si nota come il servizio proposto da Microsoft è molto più economico. Inoltre, ci sono anche dei metodi per cercare di risparmiare il più possibile. In entrambi i programmi, non è possibile abbassare manualmente la risoluzione del video perchè la qualità video è gestita automaticamente in base alla banda disponibile. Tuttavia, in modo più generale, ci sono delle azioni utili che si possono compiere per evitare il più possibile il consumo:

  • Utilizzare una rete wi-fi;
  • Spegnere la videocamera;
  • Attivare la connessione a consumo, per evitare aggiornamenti automatici;
  • Disattivare le app in background;
  • Collegarsi al router del proprio telefono, nel caso in cui si possegga una grande quantità di Gigabyte nell’offerta garantita dal proprio gestore telefonico.

Leggi anche: