Come condividere lo schermo in una call su Zoom

Come condividere lo schermo in una call su Zoom

Mai come nell’ultimo periodo sono stati di fondamentale importanza le applicazioni per le videochiamate di gruppo. Che si tratti di smart working o che si tratti di didattica a distanza, tutti noi ne abbiamo utilizzata almeno una durante la quarantena, e molti lo staranno ancora facendo. Tra le tante opzioni troviamo Zoom. Vediamo dunque cos’è, come funziona e come condividere lo schermo in una call su Zoom.

Cos’è Zoom

Zoom è una piattaforma di videoconferenze online utilizzabile sia da pc che da smartphone. Si tratta di una soluzione molto utile per organizzare meeting o fare semplicemente delle videochiamate di gruppo con gli amici e parenti, soprattutto in questo periodo di distanziamento sociale dovuto al COVID-19.

Zoom non è un servizio totalmente gratuito, ma ha diversi piani e costi in base alle necessità dell’utente.

  • Zoom Basic. E’ il piano base gratuito. Consente un massimo di 100 partecipanti e 40 minuti a videoconferenza. Non hanno limitazioni di tempo, invece, le videochiamate 1 a 1.
  • Zoom Pro. Con un costo di 13,99 euro al mese si avranno diverse funzionalità aggiuntive che il piano basic non ha. Per esempio, il limite di tempo che era di 40 minuti, ora è di 24 ore. Inoltre, chi crea la videoconferenza avrà la possibilità di silenziare o meno i propri spettatori. Infine, si avrà a disposizione 1 GB per salvare le registrazioni in cloud.
  • Zoom Business. Con un costo di 18.99 euro al mese, qui si alza il limite dei partecipanti che, mentre prima erano 100, ora sono 300. L’unica cosa è che bisogna attivare almeno 10 account per poter usufruire di questo piano, e quindi il costo in realtà salirebbe a 189,90 euro al mese.
  • Zoom Enterprise. Qui i partecipanti salgono a 500, e aumenta anche lo spazio disponibile per il salvataggio in cloud delle videoconferenze, che diventa ora illimitato. Il tutto ad un costo di 18,99 euro al mese, ma con l’obbligo di attivare almeno 50 account, quindi 949,50 euro al mese.

Come scaricare Zoom

Come già anticipato, Zoom si può usare sia da pc che dall’app ufficiale scaricabile sul proprio smartphone o tablet. In entrambi i casi, prima di poter utilizzare il servizio ed essere in grado avviare delle videoconferenze o prendervi parte, bisogna creare un account, ma nulla di tanto difficile.

Installare l’app di Zoom su smartphone e tablet

Screenshot_20200626-153007

Nel caso in cui voleste usare Zoom dal vostro smartphone o tablet, è necessario scaricare l’app ufficiale dallo store. Quindi, se avete un dispositivo Android andate sul Google Play Store, oppure sull’App Store se invece avete un dispositivo iOS.

Digitate il nome dell’app, quindi Zoom, nella barra di ricerca e fate clic sulla voce Installa.

Installare Zoom su pc

2020-06-26

Se volete invece utilizzare Zoom dal vostro computer, dovete recarvi prima di tutto a questa pagina per scaricare il client sul pc. Dalla schermata che vi apparirà fate clic sul pulsante blu Scarica, che si trova nella sezione Client Zoom per riunioni. Aspettate dunque che il pacchetto di installazione del programma venga scaricato. Una volta fatto, aprite il pacchetto e seguite tutti i procedimenti per portare a termine l’installazione.

Ora potrete accedere a Zoom e avviare videoconferenze e partecipare a queste ultime sia aprendo il client desktop che andando sulla versione web, possibile però solo su Chrome.

Come condividere lo schermo su Zoom

La funzionalità che è di fondamentale importanza per chi usa Zoom e che lo rende molto interessante è lo Screen Share Zoom, ossia la possibilità di condividere il proprio schermo istantaneamente. Per farlo, bisogna prima di tutto avviare una videochiamata.

Da smartphone e tablet

Nel caso di uno smartphone o tablet, una volta installata l’app, apritela e andate sulla voce Sign Up che si trova in basso a sinistra. A questo punto dovrete registrarvi con indirizzo e-mail, nome e cognome. Vi verrà inviata sulla casella di posta elettronica una e-mail di conferma, quindi recatevi lì e cliccate su Activate account. Vi si aprirà ora una pagina web, dove dovrete inserire la password che volete impostare per la protezione del vostro account.

Ora che vi siete registrati, aprite di nuovo l’app e fate clic, questa volta, sulla voce Sign In, in basso a destra, e fate il login con i vostri dati di accesso.

                           Screenshot_20200626-002912Screenshot_20200626-013620

Una volta dentro, per avviare una videoconferenza basta andare sull’icona con la scritta New Meeting in alto a sinistra. Potete scegliere anche se attivare la videocamera oppure no. Per finire, fate clic sul pulsante Start a Meeting.

Per invitare persone a partecipare alla vostra riunione, andate sull’icona con la scritta Participants nel menu in basso, e infine sulla voce Invite. Dalla stessa schermata, potrete anche decidere se disattivare o meno il microfono e la fotocamera degli interessati, chattare con loro o rinominarli.

Screenshot_20200626-020039Screenshot_20200626-020537

Per quanto riguarda la condivisione dello schermo, nella schermata della videochiamata, nel menu in basso c’è un’icona con la scritta Share, quindi fateci clic sopra, e poi andate sulla voce Screen. A questo punto l’app di Zoom rimarrà attiva in background, mentre verrà mostrato tutto ciò che apparirà sul vostro schermo. Potete anche usare il puntatore per indicare una parte di schermo oppure scrivere annotazioni. Per concludere, basta cliccare su Stop Share.

Da pc

Una volta installato il client sul computer e averlo avviato, anche qui dovrete are clic sul pulsante Sign Up Free per registrarvi al servizio con la vostra e-mail. Una volta che avete completato il procedimento di registrazione, fate clic su Sign In per entrare.

2020-06-26 (2)

Una volta entrati, per avviare una videoconferenza andate su New Meeting in alto a sinistra. Anche qui ci sarà un menu in basso, in cui ci sarà l’opzione Share Screen per la condivisione dello schermo. Cliccandoci sopra verranno proposte le diverse modalità di condivisione che è possibile effettuare. Potete decidere se far vedere ciò che appare sul vostro schermo del pc, oppure aprire una lavagna interattiva in cui scrivere annotazioni, e altro ancora.