Consulenza SEO

Consulenza SEO

19/04/2021 0 Di miriampaterna

Abbiamo più volte parlato di quanto sia fondamentale essere presenti sul web con un sito accattivante e performante per la user experience; tuttavia, ciò non basta più al giorno d’oggi, in quanto un sito web deve attirare l’attenzione non più solo dell’utente ma anche dei principali motori di ricerca. Essi sono infatti il primo luogo dove qualsiasi utente va a cercare delle notizie, delle informazioni e delle recensioni su un tipo di prodotto o servizio di cui ha bisogno, e sono quindi anche il luogo migliore dove farsi pubblicità e cercare di apparire il più possibile tra i primi risultati nel momento in cui vengono inserite delle parole chiave di ricerca collegate alla propria attività.

Ottenere quindi una migliore visibilità sui motori di ricerca è fondamentale per farci conoscere e far sapere agli utenti della nostra esistenza, quindi di conseguenza per aumentare le visite al nostro sito, la pubblicità, la conoscenza, le conversioni ed in caso anche le vendite ed i guadagni. Per migliorare il posizionamento SEO, tuttavia, non bastano delle semplici operazioni autonome o dei puri accorgimenti visivi, ma sono necessarie delle competenze e soprattutto del tempo per capire e migliorare il posizionamento SEO del sito web sui motori di ricerca. Ma cos’è esattamente il posizionamento SEO? Cos’è e come funziona una consulenza SEO? Qual è quindi il ruolo di un consulente SEO e come sceglierlo?

Cos’è una consulenza SEO: significato e tipologie di consulenze SEO

Una consulenza SEO è quindi una seduta con un consulente o un’agenzia SEO che si occupa proprio di questo come professione e che quindi è in grado di intraprendere tutte quelle azioni necessarie per raggiungere il migliore dei risultati nel posizionamento. Esistono diversi tipi di consulenza SEO, in quanto si può trattare (nella maggior parte dei casi) di una collaborazione continuativa nel tempo, con degli obiettivi finali importanti da raggiungere entro limiti di tempo ben definiti, come può anche trattarsi di una consulenza eccezionale e/o occasionale in caso di problematiche specifiche. Si può infatti richiedere una consulenza SEO per la sola ottimizzazione on page del sito, per la sola ottimizzazione off page, per la local SEO, per la cancellazione di penalizzazioni di Google e molto altro. 

Fasi e funzionamento di una consulenza SEO

Di qualsiasi tipo di consulenza SEO si tratti, ci saranno delle fasi prestabilite quasi sempre uguali. Il consulente SEO infatti inizierà sempre con un’analisi dello stato attuale del tuo sito web, confrontandolo anche con i competitor del tuo settore. Questa prima fase di analisi consiste nel consultare i dati di Analytics e della Search Console, così come la struttura del sito, la presenza di eventuali errori e strategie da migliorare. Si procederà poi con la verifica dei contenuti e del loro potenziale, per poi organizzare la migliore strategia SEO da seguire in base al tuo caso. Si andrà quindi a lavorare sull’ottimizzazione on site ed off site, attraverso precise strategie quali quella del link building. Una volta ultimata questa fase iniziale, non è però da abbandonare l’attività di monitoraggio, in quanto i risultati SEO devono poi essere controllati nel tempo, con la creazione di report dettagliati che permettono sia di capire l’andamento del sito web che di far decidere al consulente SEO le mosse successive da intraprendere.

Il ruolo del consulente SEO: come scegliere un esperto

Un buon consulente SEO è quindi un esperto del settore che si occupa proprio delle strategie SEO e quindi di fare in modo che, digitando delle keyword specifiche, il sito web appaia tra i primi risultati su Google e sugli altri motori di ricerca. Riuscire ad emergere tra i miliardi di informazioni e competitor oggi presenti su Google non è per niente semplice, per questo è fondamentale scegliere il miglior esperto del settore, seppur non gratis o a prezzi bassi, per emergere tra la concorrenza e raggiungere alti livelli di conoscenza e guadagno.

Quali competenze deve avere quindi un esperto SEO? Per assicurarci di affidarci al migliore, dobbiamo essere sicuri che egli sappia comprendere gli obiettivi di marketing del cliente, la posizione competitiva nel settore ed il suo target; inoltre, deve essere in grado di effettuare SEO audit (ovvero l’analisi e la risoluzione delle problematiche del sito web), tecniche di link building, di link earning, di KPi, di local SEO, SEO on-page ed off-page, identificare le migliori parole chiavi per attirare lettori e clienti ed implementarle nel sito, lavorare sulla user experience, diagnosticare problemi tecnici e risolverli. Infine, egli deve essere informato ed aggiornato sulle ultime novità del settore e sui CMS utilizzati per la gestione dei siti

Leggi anche: