Cosa fare se i PDF di Adobe Reader si chiudono automaticamente dopo qualche secondo

Cosa fare se i PDF di Adobe Reader si chiudono automaticamente dopo qualche secondo

Adobe Reader appartiene ad una serie di software applicativi e servizi Web, sviluppati e progettati da Adobe Inc., allo scopo di “visualizzare, creare, manipolare, stampare e gestire file in formato Portable Document Format (PDF)“. In più, Adobe Reader è fruibile su differenti piattaforme desktop e mobili, oltre che essere un “freeware“; inoltre, “supporta la visualizzazione, la stampa e l’annotazione di file PDF”. Adobe Reader, poi, presenta anche alcuni servizi “Premium”, ma questi sono disponibili solo dietro alla sottoscrizione ed al pagamento di un abbonamento. Il formato PDF è di agevole fruizione ed il suo uso risulta sempre molto vantaggioso. Però, può capitare che si presentino delle criticità ed i PDF Adobe Reader si chiudono automaticamente dopo qualche secondo. Questo fenomeno indica la presenza di un problema e diventa importante capire cosa fare se i PDF di Adobe Reader si chiudono automaticamente dopo qualche secondo.

Qualora si presenti un problema di questo tipo, si potrà ricorrere ad interventi risolutivi di diverso genere. Per prima cosa, si potrà effettuare l’aggiornamento dell’Acrobat Reader ad una versione più recente, avviando il software e selezionando prima l’opzione “Esegui l’aggiornamento del prodotto alla versione più recente”, poi, “Ricerca aggiornamenti”, seguendo così le istruzioni mostrate all’interno della finestra del programma per scaricare e installare gli update più recenti. In caso questa strada non funzioni, l’utente potrà provare ad eseguire il comando “Correggi installazione Acrobat”, ma dopo aver chiuso tutte le altre applicazioni. Quando il processo sarà terminato, sarà necessario riavviare il computer.

Se i PDF Adobe Reader si chiudono automaticamente dopo qualche secondo, l’utente potrebbe provare a disinstallare “la vista protetta”. Accedendo, infatti, in Adobe, sarà necessario selezionare prima Modifica, poi, Preferenze ed, infine, Protezione avanzata, opzione presente tra le voci elencate a sinistra. Alo stesso tempo, l’utente potrà provare ad accedere all’interno del pannello Protezione Sandbox, scegliere l’opzione Disattivata per Vista protetta, cliccare su OK e riavviare PC. Inoltre, disponendo per l’avvio di Distiller DC, si potrà controllare se Adobe Reader è attivo. Se si sceglie questa opzione sarà necessario premere “Windows + R” per aprire la finestra di comando Esegui e, all’interno dell’opzione Apri, digitare “acrodist”, per poi cliccare su OK. Qualora Acrobat non fosse attivo, un messaggio di avviso verrà visualizzato dalla finestra di dialogo denominata “Accesso obbligatorio”. A questo punto, sarà sufficiente premere sul comando “Accedi ora”, per poi mettere in pratica tutte le istruzioni e le indicazioni che appaiono, con l’obiettivo di effettuare l’accesso richiesto. Infatti, dopo aver concretizzato l’azione di accesso, il prodotto sarà attivato. Infine, sarà sufficiente arrestare Distiller DC, avviare Acrobat DC e controllare se il PDF rimane fruibile senza chiudersi dopo qualche secondo.