Google spiega i passaggi fondamentali per passare ad un nuovo telefonino Android

Google spiega i passaggi fondamentali per passare ad un nuovo telefonino Android

Dopo l’acquisto di un nuovo smartphone, è necessario procedere alla sua configurazione prima di poterlo usare. Proprio per questo motivo, Google mette a disposizione una guida per suggerire agli utenti i passaggi fondamentali per poter usare un nuovo telefonino con sistema operativo Android. Per prima cosa, l’utente dovrà inserire la SIM card; in genere, essa va introdotta nell’apposito carrellino o, negli ultimi modelli, accanto ai pulsanti di blocco e sblocco dello smartphone, usando la graffetta in metallo, disponibile in dotazione. Qualora si presentino delle difficoltà, sarà sufficiente sfogliare il manuale delle istruzioni oppure effettuare una breve ricerca su Google, usando come parole chiave “Inserire SIM” insieme alla marca e al modello dello smartphone Android.

Dopo l’introduzione della SIM nel posto dedicato, bisognerà accedere lo smartphone. Solo a questo punto, si potrà procedere con la configurazione iniziale del dispositivo Android. Per prima cosa, l’utente dovrà selezionare la lingua da usare nel sistema operativo, scegliendola tra quelle del menu a tendina; poi, dovrà cliccare sul comando “Inizia” per poter dare l’avvio alla “procedura guidata” di impostazione del telefono. In questa fase, sarà necessario potersi collegare ad una rete Wi – Fi, utile per effettuare il download delle app o dei dati, selezionando la connessione tra le reti disponibili. Qualora si preferisca effettuare la configurazione facendo ricorso alla connessione dati, sarà sufficiente selezionare il comando “Utilizza la rete mobile per la configurazione”.

Dopo l’attivazione della connessione alla rete, potrebbero partire gli aggiornamenti automatici; in questo caso, sarà necessario aspettare che gli upgrade si installino e poi scegliere tra due diverse opzioni: “copiare app e dati da un backup già esistente” (si seleziona il pulsante Avanti) oppure configurare il telefono dall’inizio (comando Non copiare). Qualora si scelga la prima opzione, sarà necessario decidere se recuperare i dati da un altro telefono Android o dal cloud, seguendo le indicazioni presenti sullo schermo. Se, invece, si sceglierà una nuova configurazione, sarà importante effettuare l’accesso con l’account Google, entrando con le credenziali nei form dedicati. In mancanza di un account Google, se ne potrà realizzare uno nuovo a partire dal pulsante Crea.

Dopo aver effettuato il login, l’utente dovrà scegliere tra diverse opzioni: backup automatico su Google Drive, consentire o meno la geolocalizzazione, la scansione delle reti Wi-Fi e dei dispositivi nelle vicinanze anche quando Bluetooth e Wi-Fi sono spenti e se mettere a disposizione di Google “dati diagnostici e sull’utilizzo”. A questo punto, per confermare le impostazioni inserite e poter passare alla fase successiva, sarà necessario cliccare su “Accetto”. Per proseguire con tutta la procedura, lo smartphone chiederà se attivare il riconoscimento attraverso la configurazione dell’impronta digitale o del volto. Cliccando su Avanti, l’utente sceglierà se configurare, insieme all’impronta o al riconoscimento facciale, anche una sequenza di blocco, un codice PIN o una password, decidendo poi se optare o meno per la procedura dell’avvio sicuro (un sistema che richiede “di immettere la sequenza grafica, il PIN o la password prima ancora dell’avvio del sistema operativo, per sbloccarlo”).

Infine, effettuato quest’ultimo passaggio con cui ha “blindato” la sicurezza del suo smartphone Android, l’utente potrà decidere se attivare o meno “Voice Match” (il comando con cui “richiamare l’assistente di Google soltanto con la voce” del possessore dello smartphone) e, se necessario, inserire altre app, configurare un account email aggiuntivo (selezionando “aggiungi altro account email”) oppure optare per altre funzionalità, al fine di rendere più piacevole la sua esperienza d’uso. A questo punto, la configurazione dello smartphone Android è completata e l’utente potrà fruire del suo dispositivo.