Guida Google per iniziare a guadagnare caricando video su YouTube

Guida Google per iniziare a guadagnare caricando video su YouTube

Le piattaforme online con le quali poter guadagnare sono ormai tantissime. Una di queste è sicuramente YouTube. Infatti, in base alle visualizzazioni dei video di un canale vengono date ricompense in denaro per il creatore del contenuto. Per poter capire al meglio come si guadagna su YouTube, tuttavia, sono necessarie delle guide. Ad esempio, vi abbiamo già detto in passato che sul blog di YouTube si parla di economia responsabile e consigli per guadagnare con il canale. In questo articolo, invece, andremo a dare una letta alla guida presente sul sito di Google per poter muovere i primi passi all’interno del mercato monetario della piattaforma di video più conosciuta al mondo. 

Prima di ogni cosa, per poter guadagnare su YouTube è necessario che venga approvata la domanda di adesione al Programma per partner di YouTube. Per poter raggiungere questo obiettivo, è necessario seguire dei requisiti minimi:

  • Rispettare tutte le norme sulla monetizzazione dei canali YouTube;
  • Vivere in un’area geografica dove è presente il Programma partner di YouTube;
  • Non avere alcun tipo di avvertimento attivo sul proprio canale relativo al rispetto delle norme della community;
  • Possedere più di 4000 ore di visualizzazione pubbliche valide negli ultimi 12 mesi;
  • Avere un numero di iscritti al proprio canale superiore ai 1000;
  • Avere un solo account AdSense collegato;
  • Avere la verifica in due passaggi attiva sul proprio account Google;
  • Sottoscrivere i termini del Programma partner di YouTube.

Una volta ottenuto questi requisiti minimi di idoneità, sarà possibile far sì che la propria domanda di adesione venga accettata. In questo caso, l’utente potrà avere accesso alle impostazioni relative alla monetizzazione sui video caricati, avere un team di assistenza per i creator e avere accesso al Copyright Match Tool. Nel caso in cui, invece, la richiesta non venga accettata, si potrà presentare nuovamente domanda entro 30 giorni dal rifiuto. 

Una volta superato questo step, è necessario sapere che esistono diversi modi per poter monetizzare su YouTube:

  1. Le entrate pubblicitarie, che richiedono la maggiore età dell’utente o la presenza di un tutore legale di esso nel caso di minore età, in modo tale da poter gestire i pagamenti con AdSense;
  2. Gli abbonamenti al canale, che richiedono la maggiore età dell’utente e almeno 1000 iscritti al canale;
  3. La sezione di merchandising, che richiede la maggiore età dell’utente e almeno 10000 iscritti al canale;
  4. Le Superchat e i Super Sticker, che richiedono la maggiore età dell’utente e la sua presenza in un Paese dove siano consentite le Superchat;
  5. Le entrate da YouTube Premium, ovvero il guadagno da contenuti che possono essere visualizzati solo da spettatori abbonati.