I migliori film sulla Silicon Valley

I migliori film sulla Silicon Valley

Non si parla tanto di film che riguardano l’informatica. Di solito passano sempre in secondo piano, ma con questo articolo vediamo di fare una panoramica sui migliori film sulla Silicon Valley, che forse avrete visto o forse no.

Jobs

Sarebbe impensabile iniziare una lista dei migliori film sulla Silicon Valley senza nominare un film che riguardi la vita dell’uomo che ha completamente rivoluzionato le nostre vite. Jobs è infatti un film biografico su Steve Jobs del 2013, diretto da Joshua Michael Stern e che vede Ashton Kutcher come protagonista. In questo film viene fatta vedere la prima parte della vita del famoso co-fondatore della Apple. Più precisamente fino al 2000, ossia poco prima dell’introduzione dell’iPod.

Steve Jobs

Un paio di anni dopo, nel 2015, esce un altro film biografico su di lui, Steve Jobs. Questa volta diretto da Danny Boyle e ad interpretarlo è invece Michael Fassbender. Il film è stato ripreso dalla biografia scritta da Walter Isaacson nel 2011.Qui vengono analizzati nello specifico tre episodi molto importanti nella vita e nella carriera di Steve Jobs: 1984, 1988 e 1998. Rispettivamente sono gli anni in cui venne lanciato il Macintosh 128K, il NeXT Computer, l’iMac e in cui Jobs viene nominato CEO.

I pirati di Silicon Valley

Rimanendo più o meno sullo stesso tema, I pirati di Silicon Valley. Un film per la televisione del 1999 diretto da Martyn Burke ed interpretato da Noah Wyle e Anthony Michael Hall. È stato ripreso dal libro Com’era verde Silicon Valley, scritto da Paul Freiberger e Michael Swaine. Il film vede come protagonisti i giovani Steve Jobs e Bill Gates negli anni Settanta, in cui crearono il primo personal computer. Per arrivare poi fino al 1984 con l’arrivo del Macintosh, e successivamente, dell’invenzione del sistema operativo della Microsoft.

The Social Network

Diretto da David Fincher, The Social Network è un film del 2010 che parla di Mark Zuckerberg, della sua invenzione di Facebook e di tutto il fenomeno popolare che ne derivò. Vengono fatti vedere gli anni tumultuosi del social media, dalla sua fondazione nel 2004 alla causa da 600 milioni di dollari. Il tutto nasce da FaceMash, un sito in cui venivano messe a confronto due foto di tutte le ragazze di Harvard e in cui gli utenti potevano votare per quella più attraente. Dopo questo episodio, Zuckerberg viene contattato da tre studenti dell’ultimo anno, i quali stavano ricercando un programmatore per creare un nuovo progetto dal nome HarvardConnection, con lo scopo di connettere tutti gli studenti di Harvard. Ignora la richiesta, creando a sua volta il suo di progetto, dandogli il nome Thefacebook.

The Imitation Game

The Imitation Game è un film del 2014 diretto da Morten Tyldum. Il protagonista è il matematico e crittoanalista Alan Turing, interpretato da Benedict Cumberbatch. La storia è ambientata nella Seconda guerra mondiale, dove Alan Turing mette a disposizione le sue conoscenze e le sue capacità al servizio del governo britannico, per decriptare e decodificare i messaggi segreti dei nazisti, che venivano codificati con la famosa macchina Enigma.

Gli stagisti

Su una sfumatura più comica c’è Gli stagisti, con Owen Wilson e Vince Vaughn che interpretano due venditori di orologi. Ad un certo punto l’azienda per cui lavorano chiude e loro si ritrovano disoccupati. È da qui che decidono insieme di andare a fare uno stage lavorativo per l’azienda di servizi online più famosa del mondo, Google. Alla fine dello stage, infatti, avranno la possibilità di essere assunti, ma non sanno che ciò che li aspetta è un periodo di sfide e gare tra tutti gli stagisti. Ovviamente, loro non hanno alcuna conoscenza sulla programmazione, e dovranno mettercela tutta per arrivare fino alla fine.

Leggi anche: