I migliori smartphone con ricarica wireless

I migliori smartphone con ricarica wireless

 

Prima di vedere quali sono i migliori smartphone con ricarica wireless, cerchiamo di capire cosa sono e come funzionano.

Con ricarica wireless si fa riferimento alla possibilità di ricaricare il proprio smartphone utilizzando semplicemente un pad senza fili. Se non sapevate dell’esistenza di questa nuova tecnologia di ricarica, siete nel posto giusto per scoprirne di più. Quindi, con la ricarica wireless, possiamo finalmente dire addio ai caricatori che inspiegabilmente si intrecciano su sé stessi e bisogna stare ore a slegarli. Da oggi sarà tutto molto più semplice.

Ma come funzionano? Tra l’alimentatore ed il telefono si viene a creare un campo elettromagnetico, creando così una carica induttiva, e cioè, è il campo magnetico stesso che fa sì che l’energia venga trasferita dal pad, quindi dall’alimentatore, allo smartphone. Proprio per questo motivo, tra i due dispositivi, deve esserci contatto, affinché la ricarica possa avvenire, o comunque non essere distante più di quattro centimetri.

È un’ottima soluzione per svariate situazioni. Per esempio, se avete il telefono in carica tramite il solito cavo, e vi arriva una chiamata, dovrete per forza di cose staccare lo smartphone dalla carica, rispondere e poi riattaccarlo. Invece in questo modo basta prenderlo e riappoggiarlo sul pad, come se lo stesse prendendo e riappoggiando su un tavolo. Utilissimo soprattutto quando siete appena rientrati a casa dopo una lunga giornata e avete il telefono che si sta spengendo, non serve correre verso la presa più vicina, ma basta avere il dispositivo di ricarica a portata di mano.

La maggior parte degli smartphone con ricarica wireless rispondono alle specifiche standard Qi della Wireless Power Consortium (WPC), un consorzio a cui fanno parte tutte le aziende che si occupano di smartphone. Con questo standard Qi viene assicurata la compatibilità tra un qualsiasi pad senza fili ed il vostro smartphone. Quindi è molto importante come cosa da tenere conto se avete intenzione di comprare un telefono di questo tipo.

Ora che abbiamo capito un po’ di cosa si tratta, andiamo a vedere quelli che vengono considerati i migliori smartphone con ricarica wireless sul mercato.

Tra i migliori possiamo sicuramente trovare lo Xiaomi Mi Mix 3, tra i pochissimi della linea Xiaomi a godere di questa funzionalità. È dotato di un corpo in ceramica per facilitare la ricarica induttiva. Tra l’altro è uno dei primi smartphone ad essere totalmente borderless sul frontale, ossia ad essere a tutto schermo, senza bordi e cornici. Schermo Full HD+, nuovo processore Qualcomm Snapdragon 845 con 6 GB di RAM e memoria interna da 128 GB, non espandibile. Inoltre, ha un prezzo molto accessibile, quindi ottimo per chi vuole uno smartphone con ricarica wireless che costi poco, ma senza rinunciare alla qualità.

Il migliore smartphone con ricarica wireless della casa Huawei è decisamente il P30 Pro. Processore Kirin 980 con 8 GB di RAM e 128 GB, espandibile con scheda SD. Con un display OLED Full HD+ privo di cornici, ma dotato di un notch a goccia in alto sullo schermo. La componente fondamentale di questo smartphone è quella che riguarda il comparto fotografico, con una quadrupla fotocamera posteriore composta da un obiettivo principale da 48 MP, un grandangolo da 20 MP, un teleobiettivo con zoom ottico 5X da 8 MP, e una camera Time of Flight per il calcolo della profondità di campo.

Se invece il prezzo non è ciò che vi preoccupa, dovreste dare un’occhiata anche al nuovo iPhone 11. Dal punto di vista del design risulta ancora con delle cornici un po’ troppo spesse per lo standard attuale della concorrenza. È dotato del riconoscimento facciale per lo sblocco del telefono o per fare pagamenti nei negozi e online. Schermo HD, processore A13 Bionic con 4 GB di RAM. È dotato di tripla fotocamera posteriore con un modulo principale e un modulo grandangolo a 12 MP, e una fotocamera anteriore TrueDepth sempre da 12 MP. Inoltre, è resistente ad acqua, fino a 2 metri di profondità per 30 minuti, e polveri, ed è composto da un rivestimento oleorepellente a prova di impronte.