Il fascino eterno di FIFA

Il fascino eterno di FIFA

16/11/2020 3 Di Redazione

Esattamente nell’estate dei mondiali di calcio disputati negli Stati Uniti, un’azienda del paese nordamericano irrompeva nel mondo dei videogiochi, ancora in divenire, con un gioco che avrebbe fatto la storia. Parliamo di FIFA 94, il primo emulatore calcistico legato direttamente al massimo organismo calcistico del mondo e fatto espressamente per gli appassionati del pallone. Le prime edizioni furono dedicate solamente alle nazionali, ma in seguito anche le squadre di club più importanti del mondo furono prese in considerazione, dando così vita a quel fenomeno assoluto dei videogiochi che ancora oggi porta il nome di FIFA e che risulta essere come uno dei giochi più venduti in Italia e nel pianeta. L’ultima edizione, ossia quella conosciuta come FIFA21, è uscita poche settimane fa ed è già disponibile sia per Xbox sia per PlayStation 5, le due console per eccellenza che ormai da anni hanno esercitato un autentico duopolio nel settore del gaming. 

Foto: Pixabay

L’edizione entrata nel mercato lo scorso 6 ottobre rappresenta un’autentica innovazione soprattutto dal punto di vista grafico, e per i grandi amanti di questo gioco ormai storico è la dimostrazione che si può continuamente migliorare la giocabilità, facendo arrivare l’esperienza dell’emulazione a un livello ancora superiore e quasi reale. L’irruzione nel mondo del gaming di FIFA21 è paragonabile all’arrivo di un campione del calibro di Cristiano Ronaldo o Messi in un campionato qualsiasi, il che alza molto l’asticella della competizione. Una delle principali caratteristiche di questa nuova edizione di FIFA che fidelizza come nessun’altra i gamer è senza dubbio la licenza della Champions League, la grande competizione per eccellenza del calcio europeo per club. Poter giocare questo torneo così prestigioso con tutti i suoi connotati e disporre delle squadre più attrezzate per vincerla, come ad esempio il Bayern Monaco e il Manchester City, le principali favorite alla vittoria dell’edizione 2020-21 secondo le scommesse di calcio online in questo momento, è uno dei motivi per i quali FIFA continua a essere il gioco virtuale di calcio per eccellenza. L’unica squadra che non potrà essere usata con il suo nome ufficiale è la Juventus, che in questo gioco porta il nome di Piemonte calcio per via della mancata concessione dei diritti da parte della società bianconera. Altro caso simile è quello della Roma, che non appare con il suo nome ufficiale durante la ricerca delle squadre della Serie A.

Foto: Pixabay

In generale, tuttavia, il grande fascino di FIFA continua a risiedere nella spettacolare grafica, che riproduce fedelmente stadi, loghi delle squadre e volti dei calciatori. L’esperienza di gioco è dunque totale e proietta i gamer che amano il calcio a un livello assoluto di divertimento e soddisfazione, anche per le varie modalità di gioco. Oltre alla possibilità di disputare la Champions League, e di giocare partite di calcio di strada, esiste infatti la modalità carriera, attraverso la quale ogni giocatore può tracciare la sua strada e sentirsi ancora più motivato individualmente. 

In definitiva, anche l’ultima edizione di FIFA sfoggia quel fascino eterno da gioco che resterà nella storia e continuerà a fare proseliti in futuro. 

Leggi anche: