Infermiere licenziato per TikTok: “Sono stato ironico, pronto a scusarmi di persona”

Infermiere licenziato per TikTok: “Sono stato ironico, pronto a scusarmi di persona”

12/11/2021 0 By fogliotiziana

Alcuni spettatori hanno trovato la clip offensiva per i pazienti. La notizia è giunta ai responsabili dello stabilimento che hanno licenziato l’operatore.

Nel mondo online delle piattaforme di condivisione, l’obiettivo di molti è ottenere più visibilità possibile da amici e sconosciuti, provocando talvolta reazioni diverse da quelle previste. In questo senso, TikTok è solo l’ultimo esempio, e con i suoi algoritmi ha reso virali contenuti pensati per un pubblico più ristretto, al punto da far pentire gli autori del post. L’ultimo episodio riguarda un infermiere di 27 anni che è stato licenziato dall’ospizio dove lavorava a causa di una clip postata sulla piattaforma di condivisione.

Fino a pochi giorni fa l’uomo lavorava presso una struttura sanitaria in provincia di Roma, dalla quale ha pubblicato un video che ha suscitato l’indignazione dei social. Nella clip, l’operatore ha simulato un conato di vomito a seguito di un clistere. In aggiunta la didascalia “Quando vai a controllare il paziente dopo due clisteri”

L’intensa reazione causata dal contenuto ha innescato gli algoritmi di TikTok che hanno mandato il video in orbita… Il filmato è stato talmente ricondiviso, da varcare la soglia di TikTok per ritrovarsi su altri social network: nel più vasto pubblico del web non è mancato finalmente chi credeva che il comportamento dell’infermiere fosse da censurare, risalendo alla gestione del struttura e presentando un reclamo contro l’operatore sanitario.

L’infermiere (precario) è stato allontanato dall’hospice, ma la storia, ha continuato a dividere gli utenti tra chi ha ritenuto legittimo il provvedimento, giustificando l’intero processo che ha portato al licenziamento dell’infermiere, e chi ha tentato di spiegare il suo comportamento definendolo “ironico”.

Nel dibattito, infine, è intervenuto anche l’interessato che, raggiunto dal portale Webboh, ha spiegato il gesto scusandosi con gli interessati. L’uomo prima ha sottolineato che voleva solo essere ironico. “Voglio scusarmi con chiunque si sia sentito offeso, non era mia intenzione”, ha detto al sito. “Sono pronto a scusarmi anche di persona“. L’assistente sanitario ha poi anche dichiarato di avere una lunga esperienza di ricovero che lo ha motivato nella scelta della sua carriera. “Non mi permetterei mai di offendere la figura né gli infermieri né i pazienti“.