Lo stradominio di Amazon alla Borsa di New York

Lo stradominio di Amazon alla Borsa di New York

10/12/2019 0 Di Redazione

Al NASDAQ, la borsa valori elettronica con sede a Times Square (New York), troviamo l’indice dei principali titoli tecnologici: Google, Facebook, Yahoo, Apple, Microsoft, Cisco Systems, IBM, Amazon, sono tutti lì, a totalizzare i propri punteggi con valori altissimi. Tra tutte le aziende su menzionate, pare sia proprio Amazon a rendersi regina della borsa valori di New York. “Perché é impossibile competere con Amazon” è il titolo dell’articolo, firmato Adam Levy, pubblicato di recente su Nasdaq.com, proprio in merito allo stradominio dell’azienda di Jeff Bezos. Cos’è che rende Amazon (NASDAQ: AMZN) così grande nella borsa valori? Non solo, si legge nell’articolo, è la schiacciante posizione dominante sul mercato a rendere Amazon altrettanto grande in Borsa ma, soprattutto, vanno sottolineate la capacità di migliorare costantemente il proprio servizio ai consumatori e l’abilità nel trarre ingenti profitti anche dal cloud computing e dalla vendita di spazi pubblicitari.

Per chi non lo sapesse, Amazon offre servizi di cloud computing agli sviluppatori e alle aziende attive sul web. Ed è proprio in Amazon Web Services che l’azienda genera tantissimi utili. All’interno di questa suite di prodotti, troviamo piattaforme per la trasmissione in streaming di video e musica, strumenti per il data mining, strumenti per la sicurezza, chiavi di sviluppo di macchine di apprendimento (machine learning).

Negli Stati Uniti gli Amazon Web Services sono molto utilizzati: pensate che la NFL ha stretto una partnership con Amazon per utilizzare il suo cloud computing ai fini dello sviluppo di una intelligenza artificiale che potesse prevedere gli infortuni dei giocatori impegnati nelle competizioni (clicca qui per saperne di più). Tornando al NASDAQ, Amazon è, agli occhi degli analisti, un competitor inarrivabile. La scalabilità dei suoi servizi e gli investimenti, nell’ordine di milioni di dollari, fatti sulla produzione di cloud server di proprietà, hanno reso Amazon “trasversalmente più grande di quanto noi tutti immaginiamo”.

Le quattro aziende che potrebbero tallonare Amazon in Borsa sono Target (NYSE: TGT), Microsoft (NASDAQ: MSFT), Walmart (NYSE: WMT), Etsy (NASDAQ: ETSY), tutte e quattro, noterete, sono leader in uno dei settori in cui opera Amazon (cloud server, logistica e distribuzione, ecc.), ma, accidenti!, è davvero difficile trovare una grande azienda che operi su tutti i fronti nei quali opera Amazon. Dalla lista delle inseguitrici mancano Google e Facebook, aziende che, dopo tanti anni dalla loro nascita, sono rimaste ancorate ai loro principali prodotti (motore di ricerca, social network) senza incrementare il fatturato negli ambiti dei nuovi business.

Leggi anche: