Bitcoin Bitcoin 3.67% $43360.41
3.67%
56327.74 BTC $816136388608.00

Mark Millar porta King of Spies su Netflix

Mark Millar porta King of Spies su Netflix

27/07/2021 0 By manuelasole

Mark Millar, noto fumettista britannico ha annunciato che tornerà a collaborare con Netflix su un nuovo progetto intitolato King of Spies.

Il loro sodalizio ha infatti avuto inizio nell’agosto del 2017, quando la nota società statunitense ha acquistato la Millarworld (etichetta creata nel 2003 da Millar) per poter attingere alle diverse storie pubblicate e narrate nelle numerose serie di fumetti dello scrittore.

Il primo tentativo di trasformazione in serie TV non ha però avuto il successo sperato, infatti Jupiter’s Legacy ha chiuso i battenti dopo una sola stagione. Nonostante ciò, la piattaforma di streaming ha annunciato che proseguirà con lo spin-off Super Crooks tratto sempre dai fumetti di Millar.

Inoltre, sarà prodotta sempre da Netflix una serie televisiva tratta da una delle storie più seguite dello scrittore, The Magic Order.

Ma tornando alla graphic novel King of Spies, scritta da Miller e disegnata da artisti ancora non annunciati (anche se sono state diffuse due immagini promozionali di Ozgur Yildirim e Mark Chiarello, rispettivamente disegnatore di Marvel Comics ed ex art director di DC Comics), vi possiamo anticipare che la sua pubblicazione avverrà quasi parallelamente al lancio della serie TV su Netflix, già in fase di produzione.

La storia è incentrata sulle vicende di Sir Roland King, uno tra i più abili e valorosi agenti segreti britannici che, dopo aver appreso di avere soltanto sei mesi di vita a causa di un tumore al cervello e vedendo dilagare nella società corruzione e odio, decide di dedicare le proprie forze e il poco tempo rimastogli per combattere la criminalità, i soprusi e le ingiustizie che infestano il mondo e per pareggiare i conti col proprio passato.

Del resto Miller non è nuovo all’universo dello spionaggio, infatti, la sua opera “Kingsman: The Secret Service”, illustrata da Dave Gibbons, ha ottenuto un grande successo portando ad una trasposizione cinematografica nel 2014.

Di seguito riportiamo la dichiarazione dello scrittore su questa nuova impresa:

“Abbiamo lavorato tranquillamente su King of Spies per un paio di anni, in casa, e ne siamo entusiasti. Il mondo delle spie è stato molto buono con noi, con Kingsman, e un ritorno al genere doveva essere qualcosa di speciale. Questo è proprio quel progetto. Amo le storie di un vecchio pistolero tornato per un ultimo lavoro, e questo è il nonno di tutte quelle storie. E’ così incredibilmente violento ed emotivo, ma anche davvero divertente. Non vedo l’ora che la gente lo veda.”

E se ricordiamo che Mark Millar è stato il creatore di importanti lavori come “Wanted” e “Kick Ass” dai quali sono stati tratti film di successo, possiamo solo aspettarci e augurarci altrettanta popolarità da questa sua ultima fatica.