Microsoft MSN sostituisce 50 giornalisti con l’intelligenza artificiale

Microsoft MSN sostituisce 50 giornalisti con l’intelligenza artificiale

24/06/2020 0 Di miriampaterna

Si sa che ormai da anni la tecnologia ci sta sostituendo in funzioni sempre più elevate e numerose; c’è chi ipotizza ci sarà un’epoca in cui sarà tutto completamente tecnologico, in cui le macchine sostituiranno l’uomo in tutte le sue mansioni.

Ciò è più o meno quello che è successo all’interno del grande portale ideato da Bill Gates, Microsoft MSN News, un portale in cui l’intelligenza artificiale prenderà presto piede sostituendo molti lavoratori umani.

Parlando di intelligenza artificiale, possiamo dire che si tratta di quella branca della tecnologia che ha l’obiettivo di automatizzare i processi cognitivi attraverso lo sviluppo di macchine hardware e programmi software. Tutti gli algoritmi di intelligenza artificiale sviluppati finora hanno sempre soddisfatto al meglio gli utenti finali, introducendo funzionalità sempre più avanzate, anche se sempre più ci si sta chiedendo quanti lavoratori verranno rimpiazzati da forze automatizzate e quanti di questi verranno ricollocati per mansioni alternative.

Nel caso di Microsoft un numero c’è: CINQUANTA. 50 lavoratori, in particolare 50 giornalisti, verranno sostituiti dall’intelligenza artificiale e dal machine learning.

Ma sanno tutti cos’è Msn? MSN (The Microsoft Network) è un insieme di servizi forniti da Microsoft, tra cui la rassegna di news e immagini di tendenza fornite da decine di partner editoriali e poi selezionate da giornalisti umani, finora. Essi si curavano anche della titolazione e dell’impaginazione di queste notizie.

MSN ha subito una serie di cambiamenti dal suo lancio nel 1995 come Microsoft Network. Un tempo portale web ed homepage Internet predefinita per milioni di utenti nel mondo, fino al 2013 il suddetto portale avea offerto contenuti originali con notizie, meteo e sport, con una propria redazione che le curava e redigeva personalmente, ma nel 2014 ha cambiato rotta scegliendo di ridistribuire semplicemente contenuti di altri siti di informazione.

Curare le storie di terzi piuttosto che generarle effettivamente ha reso più facile per MSN fare sempre più affidamento su un sistema di editing automatizzato.

In particolare, il sistema è stato semi-automatizzato per alcuni mesi, a detta di alcuni dipendenti che hanno lavorato a ciò ed ora vedranno sottrarsi il lavoro da queste macchine, ed ora è completamente automatizzato in alcune sue funzioni.

E sarà proprio dal 30 giugno di quest’anno che ci sarà una nuova svolta nel portale: la notizia è stata anticipata dal Seattle Times, quotidiano della città principale dello Stato di Washington nella cui area metropolitana ha sede la Microsoft.

Secondo l’annuncio, 50 dipendenti delle agenzie Aquent, Igf e Maq Consulting, tutte facenti capo a Microsoft, dal 30 giugno vedranno il loro contratto rinnovato perché quello che era il loro compito, ovvero selezionare le news da pubblicare sul portale di MSN sarà svolto da macchine e software guidati da algoritmi di machine learning.

E cosa dovranno fare questi algoritmi? L’attività di questi nuovi assistenti tecnologici sarà la stessa di quei 50 giornalisti che sostituiranno, ovvero quella di individuare le notizie di maggiore tendenza nel web, scegliendo sempre tra i partner editoriali di cui parlavamo prima, modificarne il titolo ed inserire qualche immagine ed elementi di impaginazione.

Sarà questo il futuro di molte altre aziende? Saremo quasi tutti sostituiti un giorno da macchine automatizzate?

Leggi anche: