Project Mic, il nuovo progetto Amazon dedicato a musica e podcast

Project Mic, il nuovo progetto Amazon dedicato a musica e podcast

Il colosso statunitense dell’e-commerce, Amazon, sta lavorando ad un nuovo progetto che riguarderà il settore audio. Stando alle notizie pubblicate sulla rivista “The Verge”, sembra proprio che Amazon stia lavorando ad una piattaforma live audio, un nuovo prodotto della compagnia che si presenterà come una applicazione multipiattaforma. Per il momento l’iniziativa prende il nome di Project Mic e sembra proprio voler superare quello che è il progetto già affermato di Clubhouse; comunque, secondo quanto trapelato dai giornalisti del The Verge, l’intenzione è proprio quella di “democratizzare e reinventare la radio”

In un primo momento il servizio sarà disponibile solo negli Stati Uniti e permetterà a chiunque di creare e distribuire in diretta uno spettacolo interamente radio, anche con l’aggiunta di musica. In pratica, l’obiettivo sembrerebbe quello di voler combinare in un unico servizio tutti i diversi componenti di audio e musica che provengono dal vastissimo ecosistema di Amazon, come: Audible, Amazon Music, Twitch e tutti i dispositivi che hanno l’assistente virtuale Alexa integrato, come gli Echo e gli Echo Show. Lo scopo della compagnia è quello di rendere “più social” i soli audio, proprio come è accaduto per i podcast che sono riusciti a farsi spazio ed a riscontrare un grande successo in un periodo in cui sembravano interessare solo i servizi basati su immagini. Questa iniziativa metterebbe Amazon in diretta competizione con Spotify che, come sappiamo, ultimamente ha investito molte risorse nel servizio podcast ed ha introdotto diverse funzionalità in-app proprio per offrire un servizio diversificato anche per gli amanti della radio. 

Amazon sta progettando un’app mobile dedicata con un’interfaccia utente molto semplice da interpretare: ci sarà un elenco di tutte le trasmissioni in diretta, gli hashtag, i trend topic e così via. La piattaforma apparirà come un social incentrato prevalentemente sulla musica, con una piccola sezione dedicata alle chat audio in cui ogni ascoltatore avrà la possibilità di intervenire a patto, però, che il moderatore gli abbia dato l’autorizzazione. È proprio questo il fattore di differenziazione rispetto a Clubhouse che si basa perlopiù su chatroom divise per argomento, anche se Project Mic, secondo The Verge, offrirà agli utenti la possibilità di essere indirizzati verso diverse stanze piuttosto che altre a seconda degli interessi personali, con la differenza di avere anche la possibilità di effettuare una ricerca basata su hashtag, artisti, canzoni e generi musicali.