Quali giochi sono proibiti su Twitch?

Quali giochi sono proibiti su Twitch?

Twitch è nato il 6 giugno 2011 ed è una piattaforma di livestreaming, di cui Amazon è proprietario. Twitch è stato progettato con l’intento di realizzare uno spin-off del più generico canale “Justin.tv”. Ma nel giugno del 2011, Justin.tv fu chiusa e tutti i contenuti furono trasportati all’interno del nuovo sito, che acquisì la denominazione di Twitch.tv. La piattaforma vide crescere il suo successo con la chiusura di Own3d.tv, suo diretto concorrente; pertanto, Twitch si è trasformato nel servizio di streaming di eSports più noto e seguito. Nell’agosto del 2014, Amazon ha effettuato l’acquisto della piattaforma di livestreaming.

Il canale di cui Amazon è proprietario è una piattaforma per i tornei sportivi di “eSports, sessioni di videogiochi fatte da videogiocatori professionisti o amatoriali e i talk show relativi ai giochi”. Tra i giochi più noti è possibile annoverare: “Fortnite”, “League of Legends”, “Dota 2”, “PlayerUnknown’s Battlegrounds”, “Minecraft”, “Hearthstone: Heroes of Warcraft”, “Overwatch” e “Counter-Strike: Global Offensive”. Tuttavia, Twitch ha prodotto anche contenuti molto lontani dai videogiochi, tra cui è possibile ricordare una puntata del “Fester’s Feast” tratta dal Comic-Con di San Diego e una prestazione live direttamente da un nightclub di Ibiza. Nel gennaio 2015, peraltro, Twitch ha inaugurato una nuova sezione ufficiale dedicata ai canali musicali, diventando in poco tempo il “partner ufficiale di streaming live dell’Ultra Music Festival”, un festival di musica elettronica, che si tiene a Miami.

In seguito, Twitch ha realizzato un’altra sezione lontana dai videogiochi, denominata “Creative”, dedicata a quei canali che mostrano interesse per opere artistiche e creative. Ma la piattaforma è anche una sorta di community virtuale, usata dagli utenti per parlare di videogiochi, partecipare ai diversi round di gioco, attivare un’interazione tra i partecipanti e giocare in tempo reale insieme ad altri membri della piattaforma. Su Twitch si formano anche utenti che operano nel comparto dell’apprendimento dello sviluppo del software, grazie all’interazione con altri sviluppatori di programmi. La piattaforma è diventata così nota e popolare, tanto da portare volti noti della politica a fruirne per tenere comizi, confronti elettorali, interviste e approfondimenti.

Nonostante la ricchezza e l’eterogeneità delle attività veicolate dalla piattaforma, Twitch contempla delle norme severe e stringenti sui contenuti che si possono trasmettere sul suo spazio. In particolare, gli utenti di Twitch non sono autorizzati a trasmettere in streaming quei giochi etichettati come “Adult Only” (AO) negli Stati Uniti dall’“Entertainment Software Rating Board” (ESRB), il gruppo specializzato nella classificazione dei videogiochi in base al contenuto ed operante in Nord America.  Infatti, la piattaforma prevede il divieto di pubblicazione di giochi che facciano esplicito riferimento e diffondano “contenuti sessuali” o “violenza gratuita” o “contenuto che viola i termini di utilizzo di servizi di terze parti”, non conformi alle linea guida della Community in tema di sesso, nudità, violenza estrema e gratuita.

Il controllo e la sorveglianza dei giochi pubblicati viene effettuato direttamente dagli utenti, attraverso le segnalazioni della community di Twitch. In particolare, seppur il videogioco non sia etichettato come ESRB, ma neppure possa essere identificato un titolo paragonabile, il team dei moderatori decide se lo stesso possa rappresentare una trasgressione delle Linee guida per la community. Tuttavia, “i giochi possono essere limitati in caso di singoli elementi sufficientemente estremi (come contenuti, violenza e intenti di natura sessuale) o se diversi loro elementi violano nell’insieme le politiche della piattaforma”.

Gli account che diffondono e lanciano contenuti di questo tenore possono essere sottoposti a segnalazione, attraverso lo strumento omonimo dedicato, denominato “Gioco proibito” – “Come segnalare un utente”. Gli utenti segnalati possono essere avvisati attraverso un avvertimento e sospesi in modo temporaneo. A tal proposito, Twitch ha preparato una lista dei “giochi proibiti”, all’interno del suo sito ufficiale https://help.twitch.tv/s/article/list-of-prohibited-games?language=it. Infine, per evitare che contenuti di questo tipo siano diffusi, “tutti i titoli nella lista non sono presenti nel selettore dei giochi della dashboard dell’emittente. Utilizzare la flag contenuti maturi, impostare la trasmissione o il VOD su uno di questi titoli, impostare un titolo diverso o <<Non in riproduzione>>, non esenta da questa politica”.