Bitcoin Bitcoin 3.79% $43903.29
3.79%
36945.28 BTC $826354565120.00

Quanto paga YouTube in Italia per 1 milione di visualizzazioni?

Quanto paga YouTube in Italia per 1 milione di visualizzazioni?

27/05/2021 0 By robertafroio

All’interno dello scorso articolo ho parlato di come i giovanissimi si siano avvicinati alla piattaforma TikTok, attratti dai potenziali guadagni. Ma esiste un’altra piattaforma che da anni attira i giovani, ma anche gli adulti oramai, ebbene si stiamo parlando di YouTube. I content creator della piattaforma di Google possono guadagnare grazie ai loro video tramite la partner con YouTube. Per quanto riguarda invece la monetizzazione, essa è resa possibile dalle pubblicità degli inserzionisti. Le pubblicità possono comparire prima o durante il video, si vociferava anni fa che i content creator di YouTube guadagnassero tramite i like; si trattava solo di una leggenda metropolitana in quanto guadagnano nel momento in cui gli utenti (gli spettatori) visualizzano uno spot. Ma gli utenti possono anche non visualizzare gli spot ad ogni video: possono non comparire ma in altri casi lo spettatore può anche usare degli ADBlock appositi proprio per godersi il video senza interruzioni. Proprio per evitare ciò Google ha introdotto una nuova fonte di guadagno per i content creator: le donazioni. Grazie alla nuova metrica RPM (Revenue per mille) gli YouTuber sono in grado di visualizzare in un’unica fonte tutti i guadagni percepiti, più specificamente fotografa i guadagni percepiti in media ogni 1.000 impressions.

Quanto si guadagna su YouTube?

Il nocciolo della questione sono i guadagni anche perché in molti siamo interessati al calcolo del guadagno su Youtube. Per prima cosa c’è da dire che i guadagni possono variare; il guadagno di un video da oltre 1 milione di click può oscillare tra i 2.000$ e i 5.000$. Ma dipendono da una cosa in particolare: il tipo di audience raggiunta. Spesso gli YouTuber non hanno un potere reale sul tipo di target a cui si riferiscono, rappresenta una variabile spesso incontrollabile. Gli spettatori vengono raggiunti in base ai contenuti quindi il tipo di audience varia in basa a questi ultimi. A fare la differenza è anche il paese che viene raggiunto tramite i video, questo perché la metrica RPM varia da paese e paese così come gli introiti derivanti dalle inserzioni. Alla domanda “quanto si guadagna su YouTube Italia?” dovremmo quindi rispondere: molto meno di un collega americano

Ad influenzare i guadagni abbiano un altro fattore importante: la durata del video, influisce anche sulle inserzioni da inserire all’interno del contenuto. Se il video dura più di 10 minuti allora lo YouTuber sarà libero di inserire più di uno spot, naturalmente YouTube non è una macchina perfetta. In molti casi, anche se il content creator decide di inserire più di uno spot all’interno del video essi potrebbero anche non apparire. Ma le probabilità di vedere più annunci pubblicitari aumentano se il video dura più di 10 minuti. Il tempo di visualizzazione di un contenuto è un altro fattore da tenere in considerazione, parliamo del numero di secondi dopo il quale lo spettatore interrompe la visione per passare ad altri contenuti, fino alla lunghezza totale del contenuto stesso. Attenzione però se il video contiene contenuti coperti da copyright o contenuti inappropriati allora il video sarà demonetizzato da YouTube, a prescindere dalle visualizzazioni che otterrà.