Riparte Tech is Pink, il percorso di formazione sulle discipline Stem per “sole ragazze”

Riparte Tech is Pink, il percorso di formazione sulle discipline Stem per “sole ragazze”

Partirà il 25 ottobre la seconda edizione di Tech is Pink”, un’esperienza formativa online, che si occuperà delle discipline Stem, ma aperto a sole ragazze. L’acronimo Stem è costituito dalle iniziali di alcune discipline scientifiche, Science, Technology, Engineering and Mathematics, in italiano Scienze, Tecnologia, Ingegneria e Matematica. Tech is Pink, invece, nasce dall’iniziativa di MediaWorld, quest’anno sostenuto per la prima volta anche da Samsung Electronics Italia. I due brand, ormai da molto tempo, lavorano insieme al fine di incoraggiare e supportare l’innovazione tecnologica in Italia, ma con l’obiettivo di collaborare anche nel settore della formazione e della valorizzazione dei talenti. Inoltre, le due aziende desiderano dare il loro contributo alla diffusione della cultura digitale e delle nuove abilità in Italia, perché le nuove risorse possano rilanciare l’innovazione tecnologica nel Bel Paese.

Tech is Pink vede anche la collaborazione di Girls Tech” e di SYX, un’associazione no-profit, che intende incoraggiare  la diffusione delle nuove tecnologie informatiche. Ma, soprattutto, l’iniziativa Tech is Pink nasce proprio con l’obiettivo di suscitare l’interesse delle ragazze per il settore del digitale e sulle discipline di Scienze, Tecnologia, Ingegneria e Matematica. Materie che, stando alle molte ricerche diffuse, permettono di sviluppare abilità e conoscenze molto richieste attualmente nel settore del lavoro.

Le nuove tecnologie ormai sono parte della routine quotidiana, interessando tutti i comparti della vita professionale e personale. La loro diffusione è anche opportunità di crescita, soprattutto per le aziende che, proprio grazie alle tecnologie del digitale, possono incrementare, sviluppare ed espandere il loro volume di affari. Inoltre, la diffusione delle tecnologie digitali ha aperto la strada anche a nuove figure professionali e a profili specializzati in questi settori. E, talvolta, le imprese faticano a trovare professionisti in questi comparti. Inoltre, i tassi di disoccupazione nel nostro Paese sono ancora molto alti, soprattutto tra le donne. Nel settore delle materie scientifiche, poi, soltanto il 37% delle studentesse sceglie un percorso di studi in questo settore, mentre solo il 18% dei laureati nelle materie Stem è donna.

Alessandra Bergamo, Head of HR di MediaWorld Italia, ha affermato quanto il digitale rappresenti “un passo fondamentale che il nostro Paese deve compiere per poter tornare a crescere ed essere competitivo. Digitale e innovazione tecnologica stanno creando opportunità incredibili per le nuove generazioni”. Pertanto, continua la Bergamo “con Tech is Pink vogliamo aiutare le ragazze a comprendere che attraverso lo studio delle materie scientifiche anche loro possono essere parte attiva di questo cambiamento e contribuire al futuro dell’Italia. È una sfida importante e siamo contenti che anche uno nostro partner consolidato come Samsung voglia affrontarla insieme a noi. Parità di genere, valorizzazione del talento e formazione sono pilastri su cui si fonda la nostra strategia e su cui ruota la nostra azienda, vogliamo diffondere questi valori per una società più equa e inclusiva”.

Giovanni Barina, Head of Human Resources & General Affairs di Samsung Electronics Italia, facendo da eco al pensiero di Alessandra Bergamo, ha evidenziato: “Samsung si impegna da anni per promuovere l’innovazione digitale in Italia sia attraverso investimenti in Ricerca & Sviluppo per realizzare innovative soluzioni tecnologiche all’avanguardia sia attraverso una serie di progetti formativi che si prefiggono di offrire a diverse fasce della popolazione tutti gli strumenti, le conoscenze, la creatività e l’empatia necessarie per prosperare in un futuro adeguatamente supportato dalla tecnologia”. Proprio per questo motivo, ha continuato Barina: “siamo convinti che le nuove tecnologie possano abilitare le persone e in particolare le nuove generazioni a raggiungere il loro pieno potenziale e a guidare in futuro processi di evoluzione positiva in ambito sociale. Girls Tech è perfettamente in linea con la nostra visione. Mai come in questo momento di profonde trasformazioni nella società, è essenziale aiutare le ragazze ad orientarsi verso ciò che può garantire loro maggiori opportunità in futuro”.

Dal punto di vista organizzativo, Tech is Pink rappresenta un’offerta formativa, che si declina in più di 30 corsi online in live streaming, offrendo circa 180 ore di formazione gratuita, a ragazze nella fascia d’eta compresa tra i 7 ai 18 anni, “con l’obiettivo di sviluppare i talenti tecnologici femminili e sostenere concretamente, attraverso la formazione, la presenza femminile nel settore della scienza e della tecnologia”. In questo modo, con Tech is Pink si intende favorire la diminuzione “dello skills mismatch, ovvero il divario tra le competenze richieste dal mercato del lavoro e quelle realmente disponibili, che nel nostro Paese sta raggiungendo livelli molto alti”. I corsi sono svolti da esperte Girls Tech e toccheranno diverse tematiche, afferenti al mondo della tecnologia e del digitale: coding progettazione di applicazioni, cybersecurity, graphic design e gaming, con attività strutturate a seconda dell’età delle partecipanti. Maggiori informazioni sui corsi Tech is Pink sono reperibili sul sito MediaWorld, mediaworld.it/tech-is-pink