Si può vendere su Pinterest senza partita IVA?

Si può vendere su Pinterest senza partita IVA?

Se hai una tua attività e ti stai cominciando ad approcciare anche alla vendita online, sappi che Pinterest è un social network che potrà esserti molto utile.

Non è un social dove la gente ci va per intrattenimento quando non sa cosa fare, ma ci va per prendere ispirazione su qualcosa, cercare delle idee sulle cose da fare, e sui prossimi prodotti da acquistare. Che sia per arredare casa, trovare una ricetta particolare o per organizzare un evento, Pinterest con le sue bacheche tematiche è una fonte inesauribile di spunti interessanti, il che lo rende un ottimo alleato per chi vende online.

Si può definire come un motore di ricerca per immagini, dove potrai anche caricare il tuo catalogo di prodotti, promuovendo la tua attività online e incrementare le tue vendite.

Vendere su Pinterest: come fare

Per iniziare a vendere su Pinterest, il primo consiglio è quello di crearti un account business. Per questo passaggio non è necessaria la partita IVA. Grazie a questo account potrai accedere alle statistiche e sponsorizzare i tuoi pin.

Per farlo ti basta andare sul sito ufficiale di Pinterest e fare il login, se sei già iscritto, altrimenti fai la registrazione. Una volta dentro, nella schermata in alto a destra (se operi da computer) vai sul simbolo della freccetta verso il basso, e nel menu che si aprirà seleziona l’opzione Converti in un account per aziende.

Aggiungi il tuo nome e cognome, oppure il nome del brand, e una bio e descrizione in cui spieghi di cosa si tratta la tua attività.

Infine, aggiungi un eventuale sito web di riferimento, che dovrai verificare, e connetti il tuo account Pinterest ad altri canali social.

Partita IVA o no?

Ma si può vendere su Pinterest senza partita IVA? In Italia, chiunque svolga un’attività professionale, commerciale o artigianale, e che svolga quest’attività abitualmente, stabilmente e in maniera organizzata, deve fare richiesta della partita IVA all’Agenzia delle Entrate.

Se si ha un’attività di questo tipo e con un fatturato superiore ai 5.000 euro, bisogna per forza di cose registrare l’azienda e richiedere l’apertura della partita IVA, che non è altro che un identificativo alfanumerico univoco della persona che esercita quest’attività.

Ma se vuoi aprire un account pubblicitario su Pinterest senza partita IVA, lo puoi fare solo se:

  • Non è necessario che la tua attività sia dotata di partita IVA o sia iscritta al registro delle imposte su beni e servizi.
  • Hai scelto di non dotarti di partita IVA o GST (possibile in alcuni stati esteri).
  • La sede della tua azienda non si trova in Svizzera, dove non si può creare un account pubblicitario su Pinterest senza un numero di partita IVA.

Per avere maggiori conferme su ciò che più al caso tuo, comunque, è sempre consigliabile contattare direttamente le autorità fiscali di riferimento.

Leggi anche: