Su Linkedin in arrivo gli eventi a pagamento

Su Linkedin in arrivo gli eventi a pagamento

È proprio vero che la pandemia ha cambiato molti aspetti della nostra vita e di ciò che ci circonda. Tra le tante cose, le aziende hanno dovuto iniziare a destreggiarsi tra lavoratori in ufficio, da remoto, o in smart working se preferite, ed i sempre più frequenti appuntamenti che si svolgono direttamente online. 

Linkedin, il social riservato all’ambito professionale di proprietà di Microsoft dal 2016, si sta impegnando per adeguare la propria offerta a quelle che sono le nuove esigenze emerse in seguito alla pandemia. Il sito TechCrunch ha anticipato un’importante iniziativa che vuole intraprendere Linkedin, confermata poi dalla società stessa. Si tratta di eventi, nello specifico di eventi a pagamento. In pratica, la piattaforma vuole offrire alle organizzazioni l’opportunità di vendere biglietti per partecipare ad eventi e appuntamenti che si svolgeranno rigorosamente online.

Questa iniziativa sembrerebbe essere una conseguenza di Linkedin Events, il servizio messo a disposizione nel 2019 che ha subito una rapida crescita ed ha permesso a ben 21 milioni di persone di partecipare ad eventi online, dato che non era possibile svolgerli altrove a causa delle restrizioni della pandemia. Da questo grande successo Linkedin impara, capisce cosa vogliono gli utenti e sperimenta nuovi modi per poter migliorare l’offerta. 

Per quanto riguarda gli eventi a pagamento, gli organizzatori avranno a disposizione un’apposita dashboard per gestire al meglio l’organizzazione degli eventi e monitorare come stanno andando le vendite ed i guadagni; insomma, la piattaforma sta pensando a tutti gli strumenti necessari per fornire all’utente un supporto valido e semplice da usare. Ma non si ferma qui, da quanto ne sappiamo è in corso una revisione molto più ampia dell’azienda che punta su servizi audio e video. Comunque, non è la prima volta che Linkedin lavora nell’ambito degli eventi, ci aveva già pensato in passato organizzando grandi fiere, conferenze di settore oppure eventi più piccoli, ma sempre in connessione all’ambito del lavoro. Ai lavoratori piace condividere su Linkedin contenuti inediti degli eventi cui hanno partecipato oppure, per coloro che hanno partecipato alle conferenze, continuare il loro networking. 

Tutto sembra avere senso e questa piattaforma ha mostrato una grandissima capacità di adattamento al cambiamento sociale, riuscendo ad acquisire un ruolo più centrale e proattivo in questo processo. Se ancora non sei iscritto su Linkedin, magari perchè non sai bene come presentarti e interagire all’interno di questo spazio dedicato al mercato del lavoro, clicca qui e scopri come scrivere una lettera di presentazione efficace