Tutti gli eventuali problemi segnalati dalla rete su iOS15

Tutti gli eventuali problemi segnalati dalla rete su iOS15

19/10/2021 0 By Redazione

Secondo il “Principio della perversità della programmazione” enunciato nelle Leggi di Murphy “C’è sempre un altro bug”. Addirittura ci sono persone che quando seguono lo sviluppo di un programma si preoccupano se non viene trovato, in fase di debug, qualche problema grave. E non lo fanno perché sono pessimiste ma perché sanno bene, per esperienza, che un problema verrà fuori il giorno dopo il rilascio. Quando poi si tratta di sistemi operativi che possono essere installati su dispositivi diversi, con varie configurazioni e differenti stati d’uso le variabili in gioco sono tante da non poter essere prese tutte in considerazione. È un poco quello che è successo ad Apple con iOS 15 che è stato rilasciato lo scorso 20 settembre e, dopo solo tre settimane, ha già ricevuto due importanti aggiornamenti.

iOS 15

iOS 15, i problemi dichiarati da Apple

Secondo le note di rilascio di Apple, l’aggiornamento dovrebbe risolvere un problema che potrebbe causare la scomparsa delle immagini salvate nella Libreria foto da Messaggi dopo l’eliminazione del messaggio o del thread associato. iOS 15.0.2 risolve anche un problema che potrebbe impedire al Portafoglio dell’iPhone con MagSafe di connettersi a Dov’è e un bug che potrebbe impedire la visualizzazione degli AirTag nella scheda ‌Trova i miei‌ prodotti. C’è una correzione per un bug di CarPlay che potrebbe impedire a ‌CarPlay‌ di aprire le app audio.  Per quello che riguarda i problemi di sicurezza, per i quali la politica di Apple è sempre stata molto riservata, iOS 15.0.2 risolve un problema vulnerabilità che potrebbe consentire a un’applicazione di eseguire codice arbitrario con i privilegi del kernel, un bug che secondo Apple potrebbe essere stato sfruttato attivamente almeno una volta.

iOS 15, l’esperienza personale

Come già raccontato in questo blog, ho installato l’aggiornamento a iOS 15.0.2 sul mio iPhone X da circa una settimana e devo dire che a parte alcuni fastidiosi comportamenti ai quali, forse, non ero preparato, sono pochi i bug veri e propri che ho riscontrato. Il più fastidioso riguarda, come anche per precedenti aggiornamenti di iOS, la durata della batteria che si è ridotta drasticamente e, facendo un uso intensivo dello smartphone, riesce a malapena a raggiungere le 24 ore di autonomia. Sicuramente, per me, più fastidioso il problema con gli AirPods che non si connettevano automaticamente come dispositivo predefinito per le chiamate in arrivo. Un problema che, fortunatamente sono riuscito a risolvere in meno di un minuto dissociando le cuffie wireless e rifacendo la procedura di associazione. Tutto sommato niente di particolarmente fastidioso ma aspettiamo che iOS 15 raggiunga la maturità e che gli sviluppatori di Apple risolvano tutti i problemi.