Zoom estende la trascrizione automatica dei sottotitoli anche agli account gratuiti

Zoom estende la trascrizione automatica dei sottotitoli anche agli account gratuiti

26/10/2021 0 By fogliotiziana

Zoom ora pensa agli account gratuiti offrendo loro la trascrizione automatica dei sottotitoli. Questa era originariamente una funzionalità disponibile solo per gli utenti del piano a pagamento.

Zoom in precedenza offriva la trascrizione dei sottotitoli generati automaticamente, noti anche come trascrizione live (assistita dall’intelligenza artificiale), esclusivamente per i suoi account a pagamento, il che ha suscitato molte critiche da parte dei sostenitori dell’accessibilità. Senza sottotitoli automatici, infatti, gli utenti delle riunioni Zoom dovevano utilizzare un servizio di sottotitoli di terze parti o aggiungere manualmente i propri sottotitoli.

Per noi è importante che tutti possano connettersi, comunicare e partecipare con successo utilizzando Zoom, ha affermato Theresa Larkin, Company Marketing Manager. “Senza gli strumenti adeguati di accessibilità le persone con disabilità devono affrontare enormi barriere quando utilizzano soluzioni di videocomunicazione“, aggiunge. Aspetto che è emerso proprio durante la pandemia, e sottolineato dagli utenti non udenti.

C’è un però: la trascrizione automatica su Zoom attualmente mostra solo i sottotitoli in inglese, ma come specificato durante la conferenza annuale Zoomtopia, entro fine 2022 saranno ben 12 le lingue supportate e non è escluso che aumenteranno in futuro. Speriamo di non dover aspettare troppo, visto il successo del servizio online.

Ma come funziona la trascrizione automatica? È sufficiente attivarla tramite il pulsante apposito con l’icona rettangolare e la sigla “CC”, a questo punto, comincerà a generare automaticamente i sottotitoli al dialogo in corso. La trascrizione non è perfetta e in tempo reale, ci sarà una certa latenza (come capita su YouTube) per consentire al sistema di raccogliere il feed audio e di trascriverlo.