5G: entro il 2027 sarà la tecnologia dominante nel mondo?

5G: entro il 2027 sarà la tecnologia dominante nel mondo?

Entro la fine di dicembre 2021 sono previsti circa 660 milioni di abbonamenti al 5G con 1 milione di nuove sottoscrizioni al giorno e, dunque, si potrà di certo affermare che il 5G rappresenta la generazione mobile implementata più velocemente di sempre

L’Ericsson Mobility Report nell’edizione speciale di novembre, occasione in cui ha compiuto 10 anni, sostiene che entro il 2027 il 5G ha tutte le carte in regola per diventare la nuova tecnologia dominante, rappresentando circa il 50% di tutti gli abbonamenti mobili in tutto il mondo”, coprendo il 75% della popolazione mondiale e trasportando il 62% del traffico globale generato dagli smartphone. Secondo quanto detto da Fredrik Jejdling, Executive Vice President e Head of Networks di Ericsson, “La comunicazione mobile ha avuto un impatto incredibile sulla società e sul business negli ultimi dieci anni. Quando guardiamo al 2027, le reti mobili saranno più che mai parte integrante del nostro modo di interagire, vivere e lavorare. Il nostro ultimo Ericsson Mobility Report mostra che il ritmo del cambiamento sta accelerando e la tecnologia gioca un ruolo cruciale”.

Il report di novembre mette in evidenza cosa è cambiato negli ultimi 10 anni, ovvero che: il traffico dati su reti mobili è aumentato di circa 300 volte dal 2011 e, per quanto riguarda solo quest’anno, “nel terzo trimestre 2021 il traffico dati della rete mobile è aumentato del 42% anno su anno, arrivando a circa 78 Exabyte (1 miliardo di gigabytes), compreso il traffico generato dai servizi Fixed Wireless Access (Fwa)”. 

Comunque, l’adozione del 5G varia da paese a paese; attualmente l’Europa è in ritardo poiché partita più lentamente rispetto a Paesi come la Cina, gli Stati Uniti, la Corea, il Giappone ed i mercati del Consiglio di Cooperazione del Golfo (Arabia Saudita, Bahrein, Emirati Arabi Uniti, Kuwait, Oman e Katar). Secondo il report, il 5G riuscirà a raggiungere il primo miliardo di abbonamenti due anni prima rispetto a quanto è riuscita a fare la rete 4G LTE ; questo è possibile anche grazie alla spinta della Cina, alla crescente accessibilità dei dispositivi 5G commerciali e al ruolo sempre più strategico della connettività in un’ottica di ripresa economica post-Covid-19”. A tal proposito, Fredrik Jejdling ha commentato dicendo: “Siamo entrati in una nuova fase del 5G, imprese e società si stanno preparando ad un mondo post-pandemico che con la digitalizzazione supportata dal 5G giocherà un ruolo fondamentale”. 

Comunque, lo sviluppo di tale rete e delle sue infrastrutture ha un costo molto elevato, infatti diversi operatori telefonici hanno chiesto ai colossi tech di sostenere alcuni dei costi del 5G